Comunicato Stampa: Rabih Abou-Khalil

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

RABIH ABOU-KHALIL, MA ANCHE ALTRI DUE EVENTI CON MUSICA ARABA E SONORITA’ MEDIORIENTALI AL CENTRO DI “DEDICA AD AMIN MAALOUF”, RASSEGNA CHE OFFRE UN MESE DI APPUNTAMENTI CON LO SCRITTORE FRANCO-LIBANESE, NARRATORE DEL MEDITERRANEO INTERMEDIARIO TRA ORIENTE E OCCIDENTE (DAL 2 AL 23 MARZO, A PORDENONE)

La musica, in particolare le sonorità arabe e mediorientali saranno uno dei linguaggi preferiti lungo il viaggio – durerà un mese – che Pordenone si appresta a compiere con lo scrittore franco-libanese Amin Maalouf. Tre degli otto appuntamenti di DEDICA 2002 - manifestazione che ogni anno propone un personaggio della cultura europea e i temi ad egli legati attraverso diversi linguaggi: teatro, musica, scrittura - approda ad Amin Maalouf dopo che i riflettori si erano accesi, negli ultimi anni, nel 1998 su Moni Ovadia, nel 1999 su Claudio Magris, nel 2000 su Dacia Maraini e nel 2001 su Antonio Tabucchi.
La manifestazione si terrà a Pordenone e offrirà otto eventi tra il 2 e il 23 marzo.
Alla musica sono riservati tre importanti appuntamenti:

- IL PERIPLO DI BALDASSARRE (9 marzo, ex convento San Francesco, biglietti intero € 6,00, ridotto € 5,00), percorso di musica araba antica sulle orme di Baldassarre, protagonista - nell’omonimo libro di Amin Maalouf – di un viaggio dal Libano a Costantinopoli, dalle isole greche a Genova, con:
Ensemble Sannin
Ghazy Makhoul oud e voce
Rachid Geniawi kamanjah (violino) e voce
Awad Alla Tare percussioni e voce
Eid Fadi tastiera e voce

IL LIUTISTA GHAZY MAKHOUL, attraverso i concerti, i seminari e le conferenze, porta avanti un lavoro di divulgazione della musica araba nelle sue diverse forme e generi, unendo nel proprio repertorio brani del folklore libanese e siriano al repertorio moderno della musica di altri diversi Paesi arabi, tra i quali i Paesi del Golfo ed i Paesi del Nord Africa.

- l’esecuzione in prima nazionale di BRANI DELL’OPERA “L’AMOUR DE LOIN” musicata da Kaija Saariaho su libretto di Amin Maalouf (19 marzo, ex convento San Francesco, biglietti intero € 6,00, ridotto € 5,00)
- il CONCERTO ETNO-JAZZ DEL LIBANESE RABIH ABOU KHALIL compositore e strumentista di rilievo internazionale noto per la sua ricerca musicale improntata alla fusione del jazz con le sonorità del Medioriente (appuntamento conclusivo, 23 marzo, auditorium Concordia, biglietti: intero €13,00, ridotto € 10,00).

RABIH ABOU - KHALIL
Compositore e musicista,appartiene alla giovane generazione di artisti provenienti dal Terzo Mondo che,vivendo in Occidente,possiedono un grande senso di responsabilità verso le loro culture,avendo come principale motivazione quella di portare un contributo decisivo al repertorio di espressione artistica dei loro paesi di origine.
Abou - Khalil è cresciuto nel clima cosmopolita della Beirut degli anni '60 e '70.Da ragazzo impara a suonare l'oud(il liuto arabo) lo strumento sicuramente più popolare nel mondo arabo. La guerra civile lo obbliga a lasciare il paese e, nel 1978,si stabilisce a Monaco,Germania;dove studia il flauto classico sotto la guida del professor Walter Theurer.
Grazie al contatto con la musica classica europea,Khalil sviluppa nuovi metodi per interpretare la musica araba strumentale e,tornato all'oud,sviluppa una nuova maniera di suonare lo strumento,basato su metodologie occidentali.Così, le sue ballate e composizioni sono tutte impregnate di cultura araba ma senza essere musica puramente tradizionale.
Grazie alle sue numerose collaborazioni con musicisti di altri generi musicali ed al suo stile interpretativo così personale e unico,Rabih Abou - Khalil ha in pratica reinventato la fusione del jazz con le musiche del Medio Oriente.
Commissionate dalla Sudwestfunk,Abou - Khalil ha scritto due composizioni per quartetto d'archi con il suo particolare stile ritmico.Il concerto tenuto con il Kronos Quartet è stato uno dei punti forti dello Stuttgard Jazz Summit nel 1992 e,nel suo cd "Arabian Waltz",ha integrato con successo il quartetto d'archi - per secoli un'esclusiva della musica classica europea - nel pensiero musicale d'Oriente.
Sotto la guida di Abou - Khalil questi incontri di strumenti e musicisti provenienti da culture diverse riescono ad esaltare l'ispirazione e l'entusiasmo di ognuno di loro ed a produrre un lavoro collettivo di esplorazione verso territori ancora sconosciuti.Questo rende impossibile etichettare il suo lavoro come "jazz orientale","world music"o ancora "avanguardia":le sue musiche sono piuttosto definibili come degli incontri creativi,dove la combinazione di elementi culturalidiversi fanno nascere qualcosa di vivo e originale.

CALENDARIO SINTETICO DEDICA 2002
Pordenone, marzo 2002
DEDICA A AMIN MAALOUF
Otto appuntamenti da sabato 2 marzo a sabato 23 marzo 2002
Siti: Auditorium Concordia, ex convento di San Francesco
Presentazione del volume Dedica a Amin Maalouf , letture teatrali, tavole rotonde, concerti musicali
Interverranno tra gli altri: Amin Maalouf, Cristophe Bataill, Franco Cardini, Marco Baliani, Giuseppe Cederna, Lilia Zouali, Khaled Fouad Allam,Thierry Fabre, Egi Volterrani, Rabih Abou Khalil Group.
INFO: Associazione provinciale per la Prosa di Pordenone
Corso V.Emanuele 20/D
33170 Pordenone
www.assoprosapn.it
e-mail: info@assoprosapn.it
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.