Pace fatta tra Bone Thugs-N-Harmony e la Ruthless Records. Nuovo cd nel 2002

I Bone Thugs-N-Harmony hanno chiesto scusa a Tomica Wright (la vedova del rapper Eazy-E) e alla sua Ruthless Records.

L’etichetta aveva fatto causa al gruppo nell’estate 2001, perché non erano stati rispettati i termini contrattuali, che prevedevano l’uscita di sei album. A quanto pare, la crew, composta da Bizzy Bone, Wish Bome, Krazye Bone, Layzie Bone e il membro onorario Flesh-N-Bone, ha trovato ora un accordo con la Wright, mettendosi subito al lavoro per permettere la pubblicazione di un nuovo disco già per il 2002. A comunicarlo è la stessa Ruthless Records, la quale ha chiarito che i B.T.N.H. sono al completo (smentendo quindi le voci di scioglimento circolanti da tempo) e si stanno adoperando al fine di riuscire ad ottenere una partecipazione da parte anche di Flesh N Bone, attualmente in carcere per aggressione aggravata (vedi news).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.