La svolta rock di 'Tutto'

Patrizia Ricci, da agosto 2001 direttore responsabile del mensile “Tutto”, ha raccontato a Rockol il progetto di restyling che ha modificato contenuti e grafica del giornale e che lo indirizza verso un nuovo target di lettori; una svolta “rock” che intende allontanare la rivista dall'immagine di testata per soli teenagers.

“Tutto” nasceva vent'anni fa con il nome di “Tutto Musica e Spettacoli”, in quanto non trattava solo di musica, ed era caratterizzato da una marcata matrice rock che poi con il tempo si è annacquata: come mai?
“E' stato un mutamento avvenuto negli anni”, spiega Patrizia Ricci, “ma con l'esplosione del fenomeno delle teen band il cambiamento è stato assai più vistoso. Al tempo non c'era ancora Internet e i giovani non potevano fare ricerche autonome sui propri idoli per trovare il materiale che cercavano, ma potevano avere quello che volevano leggendo il nostro giornale, che allora era diretto da Laura Gnocchi”.
Oggi la musica pop sta vivendo un periodo di declino evidenziato ancora di più dalle classifiche di vendita mondiali.

“Una volta il nostro pubblico era prevalentemente femminile e di teenagers, ma ora le cose stanno nettamente cambiando”, spiega la direttrice.

“Ora i ragazzi ci scrivono per votare i dieci migliori dischi dell'anno e i nomi che ricorrono più spesso sono Strokes, Muse e Linkin' Park: non ci arrivano più voti per i Backstreet Boys o Luca Carboni. E' anche per questo motivo che dal numero di agosto è iniziata un'operazione di ristrutturazione partita dal logo per proseguire poi nei contenuti”, continua Patrizia Ricci. “Vogliamo essere un giornale più incentrato sulla musica: pubblichiamo oltre cento recensioni al mese, abbiamo messo in copertina Kurt Cobain, Manu Chao, i Garbage, e abbiamo patrocinato il Tora! Tora! Festival; ma, soprattutto, abbiamo iniziato ad allegare un CD ad ogni numero. Con sole 6.900 Lire (3,56 €) è stato possibile acquistare il giornale con allegati CD dedicati a 99 Posse, il Tora! Tora!, Vasco Rossi e, nell'ultimo numero, una compilation di cover di Bob Marley registrate dagli Africa Unite”.


Quanto può essere rischiosa questa svolta, in termini di vendite?
“La scommessa ormai è stata fatta, e non potremo parlare di risultati finché il messaggio del nostro cambiamento non sia arrivato a tutti; ancora troppi considerano 'Tutto' come un giornalino per tredicenni. Vogliamo far sapere a chi non ci legge più e anche a chi non ci ha mai letto che siamo diventati diversi. Anche per questo motivo abbiamo chiesto ospitalità a Rockol, che senz'altro ha un'utenza alla quale il 'nuovo' Tutto può interessare”.
Tra i prossimi progetti del mensile ci sono un articolo sui cori degli ultrà di calcio, uno su Jovanotti e uno sui Chemical Brothers. “'Tutto', purtroppo, è ancora guardato con sospetto” conclude Patrizia Ricci: “L'unica cosa che posso dire è: provatelo e poi deciderete!”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.