I Rolling Stones attualizzano il logo per i 50 anni

I Rolling Stones attualizzano il logo per i 50 anni

Forse non significa niente, ma certo chi voleva vedere qualche segnale di imminenti attività ora lo troverà di sicuro: i Rolling Stones hanno attualizzato il loro logo, la famosa "lingua". Si tratta di un disegno eseguito nel 1969 da John Pasche ed utilizzato sulla copertina di "Sticky fingers" del 1971. A modificare l'icona stoniana ci ha pensato Shepard Fairey, che ha inglobato il concetto del cinquantesimo anniversario della band. Era il 12 luglio 1962 quando i Rolling Stones, allora ancora The Rollin' Stones, si esibivano per la prima volta in pubblico; la band prendeva posto sulle assi del mitico Marquee di Londra, allora al 165 di Oxford Street. Mancano pochi giorni al mezzo secolo e, in attesa di sapere cosa combinerà la veterana band, "Classic Rock" riporta che Mick Jagger ha detto: "Ovviamente è un gruppo molto diverso da quello di cinquant'anni fa. C'è una parte di me che pensa 'stiamo leggermente fregando la gente', perché non è la stessa band". E avrebbe stranamente aggiunto: "Penso che solo io e Keith siamo gli stessi". Pochi giorni fa Richards ha detto a "Rolling Stone": "Parleremo dei progetti in luglio, poi vedremo. Cioé, mi piacerebbe molto buttare giù dei brani per vedere che canzoni ci ritroviamo. E mi piacerebbe anche mettere insieme di nuovo la band per rimettersi in moto. Certo che vorrei incidere dei pezzi".




Contenuto non disponibile







Guarda il nuovo logo dei Rolling Stones cliccando qui.
 

Dall'archivio di Rockol - Quella volta che i Rolling Stones subirono un attentato terroristico...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.