E’ successo nel 2001: 30 marzo

E’ successo nel 2001: 30 marzo
E’ successo nel 2001: 30 marzo Otto canzoni nel documentario on line su Mina (30 marzo 2001)

Il giorno più atteso dagli appassionati di musica italiana è arrivato. Questa sera, 30 marzo, alle 21 è infatti possibile vedere in Internet un filmato di un'ora sulla cantante, che si lascia riprendere dalle telecamere dopo 23 anni. Basterà (ma non è detto che basti, perché le richieste di collegamento saranno talmente numerose che esiste il rischio di far saltare l'operazione) collegarsi al portale www.inwind.it e per 63 minuti le immagini scorreranno in lungo e in largo nella sala d'incisione dove l'artista è all'opera con alcuni fra i più importanti session men italiani. Si tratta del primo evento italiano in Multicast (la trasmissione in simultanea a un grande numero di spettatori), che ha richiesto una duplicazione dei server e un decentramento delle immagini sul territorio perr avvicinarle ai punti di accesso dei clienti. L'evento è stato salutato persino con un comunicato del ministro per i beni culturali Giovanna Melandri (“Bentornata Mina”), nel quale si afferma che “un'artista, quando è veramente grande, può anche fare a meno della vetrina e del palcoscenico tradizionali mantenendo comunque il contatto col pubblico”. Forse ci è voluto un contratto a molti zeri con uno sponsor per far tornare alla celebre vocalist la disponibilità a mostrarsi a un pubblico che non ha mai smesso di amarla e forse avrebbe meritato qualcosina di più in tutti questi anni (e magari anche un ritorno in una forma accessibile a più gente), ma tant'è. Il figlio Massimiliano Pani, arrangiatore e portavoce di Mina, sostiene che quello di stasera “non è un ritorno, né un concerto, né tantomeno uno spettacolo televisivo. Si tratta di un documentario che fornisce l'occasione di stare un po' in studio con lei e vedere come lavora, come crea, come canta”. E chi vuole può anche carpirvi alcuni piccoli segreti tecnici, coglierne innumerevoli sfumature, come il fatto che lei tiene sempre il microfono alla stessa distanza dalla bocca e modula autonomamente la dinamica della voce. “Il valore di questo documento – aggiunge Pani – è che non c'è una scenografia, né un copione, né un commento. Tutto è ripreso così come è accaduto”.Le immagini riprendono alcune fasi dell'incisione in studio di alcune canzoni degli ultimi due lavori di Mina: la “Colecciòn latina” da poco nei negozi e il disco dedicato a Domenico Modugno che uscirà verso la fine di aprile. Il filmato di stasera mostrerà l'esecuzione vocale completa di 8 canzoni: una scatenata versione a ritmo di rumba di “Pasqualino Marajà” (con all'interno una citazione della “Caravan” di Ellingtoniana memoria), “Tres palabras”, “Tu si' na cosa grande”, “Ill wind”, “Oggi sono io” (la canzone portata a Sanremo da Alex Britti lo scorso anno), “The nearness of you”, “Esperame en el cielo”, “Come hai fatto”. Tra prove, ascolti, esecuzioni, improvvisazioni e slanci jazz, si riconoscono musicisti di grido come il bassista Massimo Morioni (che simula uno svenimento al termine di “Pasqualino Marajà”), il batterista Alfredo Golino, il pianista Danilo Rea o il batterista Andrea Braido. “Mina ha prediletto brani che potessero essere registrati in quintetto in diretta - ha detto Massimiliano Pani – e il tutto è stato ripreso proprio nei giorni in cui si è tenuto il Festival di Sanremo”.L'atmosfera in studio, a giudicare dalle immagini, è assolutamente tranquilla e rilassata; non c'è il minimo segno di tensione e sembra reganare un clima di armonia e amicizia. Lei, la Tigre di Cremona è in grande forma: fisico asciutto, voce immensa, risulta sciolta davanti alle telecamere nonostante abbia perso l'abitudine a mostrarsi. Per quanto riguarda il mestiere, l'artista si mostra in grado di cantare qualsiasi cosa in estrema scioltezza con una resa da “buona la prima”.Sicuramente le immagini che usciranno dal monitor del computer non renderanno giustizia al documentario in questione, ma è davvero difficile non provare un po' di emozione nel vederlo. E comunque in ottobre sarà disponibile in formato DVD e VHS con 4 canzoni in più. Chi non avesse un accesso al web potrà gustarsi uno degli 8 brani contenuti nel video durante un brevissimo speciale che andrà in onda domani su Raduno dopo il notiziario delle 20.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.