Luca Sardella: anche Mina mi ha plagiato

Luca Sardella: anche Mina mi ha plagiato
Luca Sardella contro tutti: dopo aver accusato i Take That di plagio per “Love ain’t here anymore”, ha deciso di denunciare Mina. Il conduttore di “Verdemattina” spiega che l’inciso di “Resta lì” è “copiato, nota per nota, da un mio brano. Come è successo? Nel 1996 io e Massimiliano Pani condividevamo una stanza in una redazione Rai, dove io lavoravo a “Verdemattina” e lui a “Gelato al limone”. Io ascoltavo spesso le mie musiche ad alto volume, chiedendogli un parere ogni tanto, e lui in quel periodo stava preparando il nuovo album della madre. Così, può anche darsi che l’abbia fatto in buona fede, magari gli è rimasto impresso il motivo della mia canzone, ma il brano da lui firmato ha un lungo inciso uguale al mio pezzo, e questo non va bene. A saperlo, potevamo inciderlo insieme, ma dovevo essere io l’autore. E invece ora i soldi della SIAE li prende qualcun altro. Ho chiesto i danni e il ritiro del disco dal commercio, anche perché per questo motivo io non ho potuto presentare tale canzone, appositamente tenuta fuori dal mio ultimo album, al Festival di Sanremo. Spero che Mina si presenti di persona in tribunale, mi piacerebbe vederla da vicino, sono sempre stato un suo fan”.
Il problema nasce quando Sardella fa il titolo della canzone copiata: forse si è confuso tra tante denunce, ma il titolo da lui citato, per la canzone incriminata, è “Così”. Che come forse i lettori di Rockol ricorderanno, era la canzone “vecchia di dieci anni e già cantata in un programma di Raffaella Carrà” che i Take That gli avrebbero copiato. Sempre quella. Se così fosse, come poteva presentarla a Sanremo? O il buon Luca si è sbagliato, oppure la frequentazione con il mondo delle piante lo ha esposto a contatti troppo ravvicinati con certi vegetali di origine giamaicana...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.