Il matrimonio di Ronan Keating (Boyzone) è arrivato alla fine

Alla fine, dopo quella che pareva una riconciliazione con la moglie in seguito ad una sua robusta scappatella, ha prevalso lo stress. Lo stress causato da lui, Ronan Keating. Nell'estate 2010 pareva che Yvonne, la moglie di Ronan, lo avesse perdonato per l'avventura con la più giovane Francine Cornell. Riammesso in casa (a Malahide in Irlanda) dopo esserne stato cacciato, il capobanda dei Boyzone era rimasto a dormire in una cameretta.

Poi la coppia, per onorare un impegno preso prima delle corna con Cornell, era andata in Australia e lì pareva che le cose si fossero aggiustate.  Ronan e Yvonne si erano conosciuti a Straffan nel Kildare da ragazzini, ma si erano messi insieme solamente nel 1997 a Dublino per poi sposarsi nell'aprile 1998 sull'isola di Nevis ai Caraibi. Nel 2001 Rò aveva detto: "Ho commesso degli errori, e sto cercando di risolverli. Sicuramente ho fatto un grosso errore. Voglio bene a mia moglie e la mia famiglia per me è tutto". Ma le cose sono precipitate. Come ha lasciato intendere Yvonne, già da mesi, anche se le conferme sono arrivate - ovviamente via Twitter - solamente oggi. Dopo alcune indiscrezioni circolate ieri, oggi le puntualizzazioni. Il primo è stato Ronan, che ha scritto: "Purtroppo le notizie sono vere. Grazie per il vostro appoggio. Io e Yvonne continuiamo a volerci bene e vogliamo proteggere i nostri figli". Poi è stata la volta di Yvonne:.





Contenuto non disponibile








"Purtroppo il nostro matrimonio è finito verso la fine dell'anno scorso, abbiamo tenuto privata questa notizia". La ex coppia ha tre figli, Jack di 13 anni, Marie di 11 e Ali di sei.
 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.