Rissa tra Puff Daddy e un fan di 2Pac

Si sono registrati momenti di grande tensione durante le prove di uno show di MTV dedicato alla memoria di Tupac Shakur. L’artista precedentemente noto con il nome di Puff Daddy, secondo un report del canale tv Fox, sarebbe infatti quasi arrivato alle mani con un fan del compianto rapper.
P.Diddy (questo il nome attuale di Puffy), provocato da un ragazzo presente tra gli spettatori che gli ha letteralmente strappato di mano il microfono, ha reagito violentemente e tra i due sono volate parole grosse, creando un’atmosfera piuttosto tesa per alcuni minuti. Fortunatamente, secondo il racconto dei testimoni, i due non sarebbero giunti a un vero contatto fisico: la security li avrebbe divisi giusto in tempo.
A causare l'aggressione del ragazzo l’opinione ancora non completamente sopita tra i fan di 2Pac che Puff Daddy sia stato il mandante dell’omicidio del rapper.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.