Sanremo 2012, la conferenza stampa del mercoledì

Non si capisce bene se ci sia più imbarazzo o più soddisfazione, nei vertici RAI al tavolo della conferenza stampa ufficiale. La partecipazione di Adriano Celentano, comunque la si voglia considerare, ha procurato risultati di audience clamorosi; e siccome il successo da tempo si valuta a peso e non a qualità, non si può non ammettere che la partecipazione di Adriano Celentano alla prima serata del Festival di Sanremo è stata un successo. “Non credo che le canzoni siano state messe di contorno a Celentano” dice Gianni Morandi, negando l'evidenza: “anzi, hanno avuto più visibilità grazie ad una platea così grande”.

Gianmarco Mazzi “offre alcune riflessioni”: rivendica la linea artistica già tracciata per le prossime serate (rispetto all'annunciato arrivo a .Sanremo di Antonio Marano, vicedirettore generale per l'offerta RAI, come coordinatore con potere di intervento – leggi commissario); sostiene che il merito del grande risultato di audience della serata è dovuto all' “effetto Celentano”; dichiara che la performance di Celentano è stata straordinaria per contenuti innovativi (?); derubrica ad iperboli le invettive, e nel complesso si dedica alla difesa d'ufficio di Adriano Celentano. Gianni Morandi sostiene che Sanremo è l'unico spazio rimasto ai cantanti italiani per poter far conoscere le proprie produzioni, e che qui c'è grande rispetto per la musica e che non è vero che la grande quantità di 'parole' ha soffocato le canzoni (di diverso parere è la FIMI, stando a un comunicato fatto circolare questa mattina). Antonio Noto, funzionario della IPR, la società che si occupa delle votazioni avendo vinto l'appalto per l'incarico: “Il guasto si è verificato durante la seconda vocazione; c'è stato un calo di energia elettrica in teatro, che ha mandato l'apparecchiatura in stallo. Avremmo dovuto resettare tutti gli smartphone utilizzati dai giurati, e la cosa avrebbe richiesto troppo tempo, quindi si è deciso di annullare la votazione. La distribuzione delle schede cartacee si è rivelata inefficiente, e per garantire l'omogeneità delle votazioni successive con quelle precedenti al guasto si è preferito rinunciare alla votazione di ieri”. Anche a un incompetente come chi scrive appare chiaro che si è aperta la questione dei danni – dare la colpa a un calo di tensione (del quale Mazzi nega la veridicità) è un chiaro tentativo di scaricare le responsabilità dell'accaduto su un evento accidentale. Per evitare che possa ripetersi stasera analogo disastro, questo pomeriggio si terrà una sorta di pre-votazione da utilizzare come backup in caso di altri inconvenienti. Nel caso il comitato etico della RAI stabilisse che Celentano ha violato il codice etico sottoscritto con il contratto? “Speriamo non succeda” risponde Mazzi, annunciando che stasera la valletta Ivana dovrebbe essere presente, e che Luca e Paolo potrebbero tornare a fine settimana. Rockol riceve da Gianmarco Mazzi le risposte alle sue domande relative alla gara dei Giovani (ne riferiremo fra poco in una notizia a parte). Dalla sala stampa radio e TV arriva una domanda sulla regolarità dell'ammissione in gara della canzone di Chiara Civello (Mazzi: “chi è stato incaricato di valutare la questione ci ha comunicato che non riteneva ci fossero gli estremi per l'eliminazione”). Emerge che un eventuale intervento non annunciato di Adriano Celentano potrebbe avvenire anche mediante collegamento video con uno studio appositamente attrezzato. E finalmente si chiude, per oggi: con oltre un'ora di ritardo sul previsto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

Accedi alla web-app gratuita degli effettivi passaggi radiofonici delle canzoni di Sanremo in tempo reale, divisi per categorie Campioni e Nuove Proposte, calcolati da Radiomonitor su un panel di circa 367 emittenti monitorate in Italia.
© 2021 Radio Airplay powered by Rockol - riproduzione vietata.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.