Voci: Sting è diventato nonno

Voci: Sting è diventato nonno

Sting è diventato nonno poco dopo il matrimonio "segreto" di suo figlio Joe. Richard Eden del "Daily Telegraph" riporta che il musicista britannico, 60 anni compiuti lo scorso 2 ottobre, ha da poco un bel nipotino. Joe Sumner, il primo della nidiata, nato dal primo matrimonio dell'artista, quello con l'attrice nordirlandese Frances Tomelty, si è sposato due mesi fa in California; la moglie è Kate Finnerty e pare che quasi tutti gli amici di Joe siano rimasti a bocca aperta in quanto Joe non aveva loro detto nulla delle sue intenzioni. Sembra che gli amici abbiano appreso la notizia via Facebook a nozze avvenute. La coppia si è detta "sì" a Big Sur, località resa famosa dallo scrittore Jack Kerouac. Non si sa se Sting e la seconda moglie Trudie Styler abbiano partecipato alla cerimonia. Joe (23 novembre 1976), che fa parte del gruppo Fiction Plane, e Kate sono così ora genitori mentre l'ex Police si ritrova in panni ai quali forse non era preparato. Quando dieci anni fa gli chiesero cosa pensasse dell'idea di diventare nonno, il musicista rispose: "Credo che sia una cosa che accetterei, ma non sono molto sicuro d'essere pronto". Sting, che possiede numerose abitazioni in varie località del mondo ed è tra le dieci personalità più ricche dell'industria discografica britannica, da Trudie ha avuto altri quattro figli, ed è in questi giorni impegnato in un tour europeo i cui prossimi appuntamenti sono:





Contenuto non disponibile







15 e 16 febbraio Varsavia, Polonia SalaKongresowa
18 Praga, Rep. Ceca Congress Center
19 Vienna, Austria Gasometer
21 Grenoble, Francia Summum
22 Tolosa, Francia Zenith
24 Claremont-Ferrand, Francia Zenith
25 Marsiglia, Francia Le Dome de Marseille
26 Monte Carlo, Opera.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.