Whitney Houston: la storia, i video

Whitney Houston: la storia, i video

 

Whitney Houston nasce il 9 agosto 1963 a Newark, New Jersey, seguendo le orme della madre Cissy e della più nota cugina Dionne Warwick cantando in un coro gospel.

Dopo qualche sit-com televisiva e una collaborazione con i Material di Bill Laswell, firma per la Arista; nel 1983 entra per la prima volta in classifica con "Hold me" in coppia con Teddy Pendergrass. L’anno successivo è quello del debutto dell’album omonimo: WHITNEY HOUSTON. Il singolo tratto da esso - "Saving all my love for you" -  vale alla cantante un Grammy Award come miglior canzone e le apre il mercato europeo.

 



Contenuto non disponibile

 

Nel 1987 "I want to dance with somebody (who loves me)" precede il secondo album, WHITNEY.

 



Contenuto non disponibile

 

Nel 1988 incide l’inno delle Olimpiadi di Seul, "One moment in time", ma il terzo album I’M YOUR BABY TONIGHT vende meno dei precedenti. Nel 1992 – anno in cui sposa il rapper Bobby Brown -  recita nel film "La guardia del corpo"; il brano portante della colonna sonora, "I will always love you" – cover di Dolly Parton  - porta l’album a vendere quasi quaranta milioni di copie nel mondo.



Contenuto non disponibile

 

Dopo THE PREACHER’S WIFE del 1996, colonna sonora dell’omonimo film dedicato al gospel, nell’autunno 1998 la Houston torna con un nuovo album intitolato MY LOVE IS YOUR LOVE e un duetto per il film "Il principe d’Egitto" con Mariah Carey.

Contenuto non disponibile


A maggio del 2000 esce il doppio CD antologico WHITNEY –THE GREATEST HITS con alcuni brani inediti.

 

Nel frattempo la Houston ha alcuni problemi personali sia a causa della sua dipendenza dalle droghe sia a causa del matrimonio molto burrascoso con Bobby Brown. La Arista le offre comunque un contratto da 100 milioni di dollari e lei si mette al lavoro sul nuovo album, che esce alla fine del 2002 e si intitola JUST WHITNEY.

Contenuto non disponibile


Dopo la pubblicazione di un album di Natale alla fine del 2003,  la cantante passa ancora un periodo negativo dal quale esce dopo la riabilitazione e il divorzio dal marito; nel 2007 – a quattro anni di distanza dall’ultima realizzazione in studio –viene pubblicata THE ULTIMATE COLLECTION.

Nel giugno 2008 esce  - solo su internet – il brano  "Like I never left", prodotto da Akon. Nel 2009 arriva finalmente "il disco del ritorno", la prima collezione di inediti in 7 anni: si intitola I LOOK TO YOU, e oltre al brano con akon comprende altre 10 canzoni, tra cui "Million dollar bill".

Contenuto non disponibile


Al disco seguono alcune esibizioni televisive e un tour mondiale che annunciato come un ritorno in grande stile, che però suscita critiche negative. Dopo essere tornata, ad inizio 2011, in un centro specializzato per curare le sue dipendenze ("E' parte del lungo processo di recupero della cantante", dirà il suo ufficio stampa), si mette al lavoro sul ritorno al cinema, producendo il remake del film "Sparkle",  nel quale ha il ruolo della protagonista.

Viene trovata senza vita l'11 febbraio 2012 al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles.

Guarda qui la pagina di Rockol dedicata alla morte di Whitney Houston.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.