Buck dei R.E.M. oggi al tribunale di Londra

Buck dei R.E.M. oggi al tribunale di Londra
Peter Buck dei R.E.M. è comparso questa mattina presso la Magistrates Court di Uxbridge, Londra. Il musicista doveva rispondere ad alcune accuse, non particolarmente gravi ma potenzialmente in grado di procurargli problemi finanziari; in particolare, Buck è accusato di comportamento minaccioso, ubriachezza e danni per i noti fatti dello scorso 21 aprile, quando, alticcio, aveva dato in escandescenze a bordo di un aereo della British Airways. L’artista, comparso in aula mano nella mano con la moglie, ha declinato ogni commento. Al giudice è bastato poco tempo per “rimbalzare” il tutto alla Crown Court di Isleworth, la quale si occuperà del procedimento il prossimo 31 luglio. All’uscita Buck e consorte si sono infilati su una Chrysler Voyager che è ripartita subito.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.