Daniele Babbini, esce il nuovo album 'Il tempo il vizio la noia'

Si intitola "Il tempo il vizio la noia" il nuovo album di Daniele Babbini, cantautore già all'attivo da alcuni anni e con alle spalle diverse collaborazione come quella con Gatto Panceri (insieme hanno lavorato anche per "Cose che succedono", primo disco di Babbini uscito nel 2009).

Il disco contiene brani nati durante il 2011 e anche sei canzoni già presenti nel precedente Ep "La legge dell'attrazione": "Per l'Ep ho ricevuto il prestigioso riconoscimento del Premio Lunezia rock d'autore 2011', mi sembrava giusto riproporre l'album, più cinque inediti", racconta il cantante, "Quando scrivo prendo ispirazione dalla realtà che mi circonda, dalla vita di tutti i giorni e cerco di affrontare gli accadimenti con un impossibile distacco, una oggettività soggettiva che inevitabilmente mi assorbe fino a portare a galla anche momenti più privati ed intimi in alcune canzoni, credo che la realtà sia la migliore delle muse, spesso ben oltre la fantasia. Ho cercato di mantenere una diversità di genere tra le canzoni, approcci differenti con un filo conduttore però che è dato dal mio modo di cantarle a di scriverle, partendo da quelle che secondo me sono le basi e cioè i testi. La parola per me ha un potere assoluto che la musica deve esaltare e non coprire, lo scheletro delle mie canzoni nasce da appunti che scrivo dove mi capita e che solo in un secondo momento possono assumere la forma canzone, ma altre volte mantengono un significato e una dignità proprie così come sono state scritte e diventano, forse impropriamente, poesie". A tal proposito, Babbini ha pubblicato anche tre libri, l'ultimo nel 2009 dal titolo "L'assetato stupore": "Ad oggi ho avuto la fortuna di pubblicarne tre. Uso il termine fortuna perché per me sono terapeutici, ancor più delle canzoni. non c'è nessun tipo di aspettativa dietro un libro di poesie, l'esigenza di liberarti la mente e lo stomaco (o anima) ti porta a scriverle, e dopo stai meglio perché puoi guardare a quelle esperienze con un po' più di distacco dopo averle metabolizzate e condivise. 'L'assetato stupore' è nato in tempi brevissimi, durante la convalescenza post operatoria per un intervento cardiaco che avevo subito in quel periodo e visti i problemi in cui mi ero imbattuto è stato facile per me rivivere molti dei miei ricordi e riscoprire il dolce e l'amaro di molti attimi, separarli e magari dopo anni capirli. La prefazione al libro è di Gatto Panceri che, devo dire, ha colto l'esatto senso di quel libro. Musica e poesia per me sono parenti stretti,", conclude Babbini, "due modi di dire le stesse cose, due linguaggi e a seconda del momento e di quello che voglio dire scelgo quello più efficace. o entrambi".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.