Battiato, un festival per salvare la musica dalla TV

Battiato, un festival per salvare la musica dalla TV
"La televisione rovina tutto, anche la cosa piu' importante lì diventa altro rispetto alle intenzioni. Pensate a Sanremo, trasformato ormai in un semplice ritrovo per voyeur. Un luogo dove nulla di vero succede ma che attrae e richiama tante, troppe persone e troppe energie. La musica contemporanea? Nulla succede perche' da noi tutto in realtà sprofonda nel disinteresse. Anche per colpa dei media, sempre troppo attenti a ciò che piu' facilmente risulta riconoscibile per il grande pubblico".
Franco Battiato alla presentazione del Festival Il Violino e la Selce, in cartellone a Fano, Ancona e Gradara (nelle Marche) dal 30 giugno al 22 luglio, questa mattina a Roma non si è fatto pregare per dire la sua su tv e musica. "Per tutto ciò che riguarda la musica in tv", ha poi detto "non credo nella maniera piu' assoluta nell'audience e nei numeri. Programmi come quello di Paolo Limiti, per esempio, propongono artisti del passato come Nilla Pizzi o Rita Pavone e fanno ascolti di sicuro valore. Ma non mi risulta che i loro dischi nei negozi si vendano di piu'. Giusto?".
Battiato è poi passato ad illustrare i punti di forza del "suo" festival che anno dopo anno da Fano è arrivato a coinvolgere l'intera regione marchigiana. Proprio da Fano si parte il 30 giugno (piazza XX Settembre, ore 21.30.) con il primo concerto del nuovo tour di Battiato, legato alla pubblicazione del recente album "Ferro battuto", e portato in giro con il solito gruppo e il solito, fedelissimo Manlio Sgalambro. "Si prosegue il 7 luglio", spiega l'artista siciliano "con Michael Nyman, in scena ad Ancona (piazza del Plebiscito) con "The Claim", opera realizzata esclusivamente per questo festival. L'8 sarà la volta di Talvin Singh, il percussionista anglo-indiano che a Gradara (piazza d'Armi del Castello, ore 22) porterà in scena il concerto 'Ok, Ha & Sounds of the Asian Underground'". Ma non è tutto, ovviamente. Franco Battiato ha in cartellone anche David Byrne (il 9 luglio ad Ancona, piazza del Plebiscito), Alanis Morrissette (il 13 luglio a Fano, Teatro della Fortuna), Mino Di Martino (l'ex componente dei Giganti si esibirà il 15, a Fano, al Chiostro di San Paterniano), PJ Harvey (sempre a Fano, il 16, in piazza XX settembre), Carlo Fava (il 18 luglio all'Anfiteatro Rastatt, Fano), la travolgente Diamanda Galàs (il 20 al Teatro della Fortuna) e il Balletto del Teatro di Torino, in scena il 22 al Teatro della Fortuna con una prima assoluta: "Gee, Andy!", ispirato all'opera geniale di Andy Warhol e realizzato con il patrocinio della Fondazione che porta il nome del geniale guru della pop art. "Di questo spettacolo", ha aggiunto Battiato voglio dire che le musiche sono di un altro Andy, quello dei Blue Vertigo, ed è un progetto che mi vede fare una breve apparizione. In uno dei tanti video allestiti per questo show meraviglioso, infatti, faccio una breve apparizione, quasi fosse il De Niro della musica...E' stata una bella esperienza e con i Bluevertigo c'è anche qualche altra idea. Con loro, Morgan, Andrea Pezzi ed Elisabetta Sgarbi faremo un cortometraggio". Sono del segno dell'ariete e mi piace farlo. Mi piace sfondare barriere e scoprire piccoli e grandi mondi nuovi".
Dall'archivio di Rockol - La storia di "Fetus" di Franco Battiato
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.