Esclusiva Rockol:
R.E.M., ritorno all'unplugged.

Esclusiva Rockol:R.E.M., ritorno all'unplugged.
Sono passati giusto 10 anni da quando i R.E.M. registrarono per la prima volta “Unplugged”. Era il 1991: "Out of time", disco del successo, era uscito da poco, e il programma di MTV, grazie alle performance di gente come Paul McCartney e Eric Clapton, si stava consacrando come culla di un nuovo approccio musicale.
Lunedì 21 maggio Michael Stipe e soci sono tornati sul luogo del delitto, diventando l'unica band a registrare per la seconda volta il programma. Nei centralissimi studi di MTV a Times Square, New York, i R.E.M. hanno offerto a poco meno di 100 persone oltre due ore di Musica: 17 canzoni, per presentare il nuovo disco "Reveal", uscito la settimana scorsa e già al numero uno di diverse classifiche europee.
Esattamente come fecero dieci anni fa, i R.E.M. hanno preso alla lettera la denominazione dello show, presentandosi solo con strumenti acustici: vibrafono, piano organo e percussioni. Accompagnati dagli ormai usuali strumentisti Joey Waronker, Ken Stringfellow e Scott McCaughey, hanno rielaborato in chiave acustica le canzoni in scaletta, offrendo uno show molto diverso da quello presentato nel recente tour europeo che ha toccato l'Italia ai primi di maggio.
Mentre un piccolo schermo sul fondo del palco rimandava in ralenti le immagini di dieci anni prima, Stipe si è divertito ad intrattenere il pubblico, raccontando storielle o leggendo le scritte al neon di Times Square, su cui gli studi si affacciano con una grande vetrata. Ma, insieme a Peter Buck e Mike Mills, si è divertito soprattutto a rifare canzoni originariamente elettriche come "The great beyond" o il singolo "Imitation of life", o a riscoprire gemme come "Country feedback" (chiusa inaspettatamente con i primi versi di "Like a rolling stone" di Dylan) o "Cuhayoga", storia di un fiume scomparso per l'inquinamento opportunamente dedicata al presidente Bush ed alla sua politica di promozione dell'energia nucleare. O, ancora, a scoprire gemme di "Reveal" mai suonate dal vivo, come "Beat a drum" e "Disappear". Lo show, peraltro, ha messo in luce proprio quell'anima acustica sempre presente nei R.E.M. ed evidentissima nel nuovo disco. Un'anima che è venuta fuori con tutta la sua intensità quando Stipe, Buck e Mills sono rimasti da soli sul palco e armati di voce, chitarra e piano hanno proposto versioni mozzafiato di "South central rain", "The one I love" e "Losing my religion".
Dopo un finale che ha compreso numerose seconde esecuzioni di canzoni per esigenze televisive, i R.E.M. hanno terminato l'esibizione che, di fatto, è stato l'unico vero concerto tenuto dal gruppo negli Stati Uniti per promuovere "Reveal". Il programma verrà trasmesso in America a fine estate, quando MTV festeggerà i suoi 20 anni.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.