Arriva Tony Manero!

Arriva Tony Manero!

Camicia nera e completo (pantaloni, giacca e gillet) bianco, capelli neri con il ciuffo all’insù: così si è presentato alla stampa, sulle note dei Bee Gees, Sebastien Torkia, l’ultimo Tony Manero.
Sarà infatti lui ad interpretare il ruolo che rese celebre John Travolta nel musical tratto dal cult movie (è proprio il caso di dirlo) “Saturday night fever” che debutterà al teatro Nazionale di Milano il prossimo 13 Ottobre.
“In un primo momento avrei voluto presentare al pubblico un artista italiano, ma non è stato facile trovare chi avesse un tale feeling con il personaggio e che sapesse, non solo ballare ma anche cantare e recitare. Comunque Sebastian, 27 anni, ha origini italiane e quindi, nonostante sia cresciuto a Londra, ha sangue italiano nelle vene. Il pubblico qui non lo conosce ma in Inghilterra ha già interpretato Sonny in 'Grease', Chino in 'West side story' e Berger in 'Hair'. E' stato poi Tony Manero nella versione in scena a Colonia” così lo ha presentato Massimo Piparo, regista dello spettacolo. Nel cast troviamo anche Bob Simon, già Frank in Rocky Horror Show e Jamie Rogers che, dopo aver curato le coreografie del serial “Fame” (l’intramontabile “Saranno famosi”) e aver ballato nella versione cinematografica di “West side story”, firmerà i passi di danza di Torkia e compagni.
“Saturday night fever- il musical” nasce da un riadattamento del copione ad opera degli stessi autori del film, perché cosa strana, in questo caso è la versione teatrale che prende spunto da quella cinematografica, a differenza di quello che accade generalmente: “Con l’edizione italiana” ha spiegato il regista “ci vogliamo distanziare da quelle che sono state le rivisitazioni inglesi e tedesche. In queste c’è un eccessivo salto in avanti temporale sia nelle musiche che nei movimenti che hanno un po’snaturalizzato lo spettacolo. Il nostro scopo è di ricreare il più possibile l’atmosfera della discoteca anni ’70 e lo faremo sia negli arrangiamenti che nelle coreografie, sperando che lo spettatore ne venga coinvolto come lo è stato nel film.”
La cosa che più delle altre ci lascia ben sperare è che, finalmente, anche nella versione italiana le canzoni non saranno tradotte: “Sarebbe inutile farlo, tutti conosciamo la storia. I dialoghi invece saranno naturalmente in italiano” ha continuato Piparo anticipando anche che un assaggio di quella che sarà la nostra “Febbre del sabato sera” verrà dato il 3 Agosto durante il Festival di Taormina: “In quest’occasione presenteremo un concept show: un concentrato di musica e danza quasi interamente privo di recitazione”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.