Muse: è arrivata l'ora di 'fare qualcosa di molto diverso'

Muse: è arrivata l'ora di 'fare qualcosa di molto diverso'

Il sound è personalissimo e riconoscibilissimo, e così vincente che viene scopiazzato (anche in Italia) da altri gruppi. Possibile che i Muse vogliano allontanarsi da esso? Tutto può essere, e la possibilità è stata adombrata da Chris Wolstenholme.

La band ha iniziato a lavorare sul successore di "The resistance" del 2009 -meno di due mesi fa il loro manager Anthony Addis ha ipotizzato che il futuro disco potrebbe arrivare nell'ottobre 2012- e l'idea sarebbe quella di fare qualcosa di molto diverso. Questa, perlomeno, la convinzione del bassista. Chris, 33 anni compiuti pochi giorni fa, sentito dal settimanale rock "Kerrang!" ha detto: "La band vorrebbe mettere la parola 'fine' ad un certo periodo di cose fatte durante la nostra carriera. Ci sembra che sia arrivata l'ora di andare avanti e di fare qualcosa di radicalmente diverso". Il musicista tuttavia ha ammesso che non sempre si può portare a compimento certe proposizioni. "Certo che poi si può tornare in studio per rimettersi a fare le cose con le quali ti senti più a tuo agio", ha detto. "Si entra in studio e c'è come un processo naturale, devi stare a vedere dove la canzone ti porta". Lo scorso 20 ottobre il manager dei Muse aveva più esattamente detto:.





Contenuto non disponibile







"Hanno scritto parecchio materiale. Compongono continuamente, quando sono in tour, prima e dopo ogni concerto. Adesso sono entrati in studio, il progetto è quello di fare tutto il disco a Londra. Si spera che l'album possa uscire per l'ottobre dell'anno prossimo". Lo scorso 9 luglio il cantante e compositore della band, Matt Bellamy, ha avuto il primo figlio. A renderlo padre l'attrice Kate Hudson.
 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.