Pronto il secondo album di Ladyhawke

Citata ad inizio 2008 dal "Guardian" come nome da tenere d'occhio, la cantautrice e multistrumentista neozelandese Ladyhawke nel frattempo ha fatto strada e, dopo aver vinto due premi Aria nel 2009, si appresta ora a pubblicare il suo secondo album. Il successore di "Ladyhawke" del settembre 2008, disco che in Nuova Zelanda è arrivato al numero uno rimanendo in chart per quaranta settimane non consecutive, mentre in Gran Bretagna è riuscito a penetrare in Top 20, è stato battezzato "Anxiety" e sarà pubblicato il prossimo 19 marzo. "Anxiety", inizialmente programmato per lo scorso ottobre, sarà anticipato dal singolo "Black white & blue" e contiene questi brani:
Girl like me


Sunday drive
Black, white & blue
Vaccine
Blue eyes
Vanity
The quick & the dead
Anxiety
Cellophane
Gone gone gone.





Contenuto non disponibile








"Ho fatto un album del quale sono veramente orgogliosa", ha detto l'artista, vero mome Philippa Brown. "Non vedo l'ora di ricominciare a suonare con la band, andare in giro e divertirmi, Non vedo l'ora di riprendere". Ladyhawke è nata nella regione di Wellington e durante la fanciullezza è stata spesso malata; a un certo punto fu anche curata per erisipela, malattia comune nei gabbiani ma che in Nuova Zelanda non si manifestava sugli esseri umani da vent'anni. L'artista è peraltro affetta da sindrome di Asperger come Craig Nicholls, il cantante degli australiani
Vines . Intervistata da "Rolling Stone", la cantante ha anche detto: "Il materiale è sempre pop, anche se non so se la gente potrebbe definirlo in questo modo. E' un mix di tutte le cose che ho ascoltato, o dalle quali sono stata ispirata, nel corso degli anni. In certe canzoni ci sono elementi di Bowie, Blur e Dandy Warhols".
 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.