Blonde Redhead, una compilation per il Giappone. Con Four Tet, Interpol e altri

Blonde Redhead, una compilation per il Giappone. Con Four Tet, Interpol e altri
Sono trascorsi solo nove mesi dal terremoto e dal successivo incidente nucleare (nella centrale di Fukushima) che ha colpito il Giappone, ma l’attenzione dei media sembra già essersi spenta. Per riaccendere i riflettori – e raccogliere fondi - in merito alla situazione nipponica, la band alt-rock americana dei
Blonde Redhead ha pensato di produrre una compilation benefica intitolata “We are the works in progress”. La realizzazione del disco è stata curata dalla cantante Kazu Makino, di origini giapponesi, ed include brani inediti di Four Tet , Liars , Deerhunter , John Maus, David Sylvian e Ryuichi Sakamoto , Pantha Du Prince , Karin Andersson ( Fever Ray , The Knife ) oltre ovviamente alla stessa band newyorkese completata dai fratelli Pace (di origini italiane), che ha donato un remix di “Penny Sparkle”, dall'ultimo omonimo album. Da segnalare anche la presenza degli Interpol con la b-side “Song seven”, mentre i Broadcas

t (la cui cantante Trisha Keenan è scomparsa nel gennaio del 2011) partecipano con un pezzo tratto da un’edizione speciale di un vinile registrato in tour.

Molte canzoni qui presenti sono, come si evince dal titolo, ‘works in progress’, ovvero canzoni non ancora del tutto complete o rifinite. “Spesso le cose non terminate contengono ancora più energia” – ha commentato la Makino – “perchè c’è sempre la possibilità che si trasformino in qualcosa di grande”. I proventi raccolti da “We are the works in progress” - che verrà edita il 10 gennaio come prima uscita della nuova etichetta dei Blonde Redhead, la Asa Wa Kuru ('il mattino arriverà', in giapponese) – saranno donati alle associazioni no profit Japan Society, Architecture for Humanity ed altre in via di definizione. Di seguito la tracklist completa della compilation: .

01. Four Tet -  “Moma”
02. Karin Andersson -  “No Face”
03. Terry Riley -  “G Song”
04. Nosaj Thing -  “Nightcrawler”
05. John Roberts -  “Berceuse”
06. Blonde Redhead -  “Penny Sparkle” [Drew Brown remix]
07. Pantha du Prince -  “Bird on a Wire”
08. Broadcast -  “In Here the World Begins”
09. Liars -  “Drip” (Blonde Redhead remix)
10. Deerhunter -  “Curve”
11. Stalactite -  “Stalagmite”
12. John Maus -  “Castles in the Grave”
13. David Sylvian/Ryuichi Sakamoto -  “Bamboo House”
14. Interpol -  “Song Seven”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.