Giovanni Allevi, il signor Tredicidita

Giovanni Allevi, il signor Tredicidita

"Un giorno Saturnino mi ha detto: c'è un giovane pianista che scrive musica e la suona, te lo devo far conoscere.

Ma non mi aspettavo qualcuno come lui: è uno che fa la sua musica per suonarla, senza compromessi"; così Jovanotti presenta Giovanni Allevi da Ascoli, che ha appena inciso l'album di debutto "Tredici dita" per la Soleluna di Lorenzo. "Quando l'ho sentito per la prima volta è stata una meravigliosa esperienza per i sensi. Registrare il suo disco non è stata una grande impresa economica, visto che è un disco per solo pianoforte, ma è lo stesso una impresa importante per una piccola etichetta come la nostra, e credo che sia importante anche per la musica classica, anzi, per la musica del prossimo millennio che speriamo non sia né classica né rock né jazz, ma soltanto musica".


Allevi si è poi esibito per i giornalisti presenti, rivelando capacità virtuosistiche indiscutibili, anche se forse ne è fin troppo consapevole. Nell'introdurre i pezzi, Allevi spiega che vanno suonati "a velocitàsupersonica", o "il più velocemente possibile": il risultato è un approccio al pianoforte che sta tra il genere Windham Hill di Philip Aaberg e il Keith Jarrett del Koln Concert, ma con evidenti tentazioni alla Keith Emerson. Un superomismo tastieristico che in un momento favorevole a dischi come la colonna sonora di "Shine" potrebbe arridere all'operazione. Allevi, 28 anni (e non 22, come erroneamente dice Lorenzo), si era già esibito prima dei concerti di Jovanotti a Pescara, Milano e Roma, e ha composto le musiche per la tragedia "Le Troiane", di Euripide.
"Sono molto grato a Lorenzo per avermi dato la possibilità di incidere un disco", ha detto Allevi, "visto che in Italia è quasi inutile partecipare ai concorsi pianistici e vincerli: sono completamente slegati dal mondo discografico".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.