Lana Del Rey ('Video games'), il primo album è 'Born to die'

Lana Del Rey ('Video games'), il primo album è 'Born to die'

Lana Del Rey, la cantante il cui video per "Video games" ha ricevuto oltre 8 milioni di visualizzazioni solamente su YouTube, ha affermato che il titolo del suo primo album sarà "Born to die". L'artista di New York City cresciuta a Lake Placid, intervistata alla TV francese per il programma "Taratata", ha aggiunto che anche il suo secondo singolo è intitolato "Born to die". Lana nel video compare con una tigre. "E' piuttosto caro affittare una tigre. E' un video controverso; lo vedrete quando uscirà, ma ho avuto un ottimo budget. Per ovvie ragioni non ho potuto rimanere sola con la tigre, neanche per un attimo. E' stata un'esperienza speciale", ha detto. L'album, secondo voci, potrebbe essere commercializzato il prossimo 23 gennaio. Lana era andata a presentare "Video games", nominato "Best new track" da Pitchfork, presso la "storica" trasmissione televisiva britannica "Later... with Jools Holland". Lo show di Holland (53 anni, di Londra, fondatore degli Squeeze) prosegue senza interruzioni su BBC2 dal 1992.













Il vero nome della 25enne cantante è Elizabeth Grant e il singolo "Video games" è arrivato fino al numero 9 nel Regno Unito e al 4 in Germania. Poche settimane fa la canzone è stata inserita nella colonna sonora del semi-reality britannico "The only way is Essex". Ma come mai Lana è in emersione rapida? Secondo la rivista "Paste" le ragioni sono varie ma spiccano la voce particolare, il look (anni Quaranta con elementi di Ottanta), il senso del vintage e il sex-appeal da ragazza della porta accanto. Da notare che la stessa Lana ha descritto la sua musica come “Nina Simone che canta una canzone di Cat Power su un brano di Lil Wayne".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
9 giu
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.