Volevano rubare Vasco...

Volevano rubare Vasco...
E’ stato sventato questa mattina, 6 aprile, presso lo spazio Grazia Neri di Milano, un tentativo di furto a scapito della mostra fotografica dedicata al rocker emiliano.
Due fan infatti, hanno cercato di portare via due riproduzioni dall’esposizione “Intorno a Vasco” firmata da Sergio Efrem Raimondi, forse per imitare chi ha tentato di impossessarsi di ben otto quadri durante l’inaugurazione della mostra e la presentazione del nuovo disco, “Stupido hotel” tenutasi il 4 aprile (vedi news).
Questa volta, però, i ladri sono stati subito fermati dalle forze dell’ordine, ma hanno comunque provocato la chiusura momentanea dello spazio espositivo, che riaprirà entro 24 ore.
Dall'archivio di Rockol - Le prove del tour negli stadi a Rockisland: la videointervista
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
13 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.