Sanremo, Quintorigo: la nostra è semplicemente una canzone

Sanremo, Quintorigo: la nostra è semplicemente una canzone
Non c’è stata una scelta particolare per il brano che hanno portato a Sanremo: “è soltanto l’ultimo pezzo che abbiamo scritto dopo che è uscito il nostro nuovo disco. E’ semplicemente una canzone, non è certo una composizione di Gershwin”. Così hanno esordito i Quintorigo, intervistati nella redazione di Rockol. “Da Sanremo – hanno continuato - ci aspettiamo di farci conoscere maggiormente e di riuscire a vendere qualcosa in più, cioè quel tot di copie che assicuri la nostra sopravvivenza”.

Oggi infatti sono pochi i gruppi anomali come loro sostenuti da una major. “Si, ma è faticoso per la casa discografica stessa piazzare un gruppo così. Pensiamo sia stato quasi un miracolo ottenere un contratto discografico da una major. Forse hanno intravisto nei Quintorigo un gruppo che, pur diverso e originale, avrebbe potuto diventare popolare. Tutto sommato questo non ci dispiacerebbe. Non solo per un fatto di vendite e di lucro, ma anche per veder riconosciuta e diffusa la musica in cui crediamo”.
La giovane band tiene a precisare il buon rapporto con la casa discografica: “il presupposto con cui abbiamo firmato il contratto con la nostra casa discografica è di aver totale libertà dal punto di vista artistico e creativo. E’ così è stato”.
John De Leo ha una sua idea al proposito: “secondo me, inizialmente, siamo stati addirittura fraintesi dalla casa discografica. Pensavano fossimo un progetto molto più commestibile. I tanti riconoscimenti poi ci hanno in qualche modo garantito”.

Rockol è a Sanremo: per vedere e ascoltare le interviste realizzate ai protagonisti del Festival, cliccate qui:

http://streaming.rockol.it
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.