Puff Daddy va in tribunale

A poco più di un anno di distanza dalla notte in cui Puff Daddy e Jennifer Lopez vennero arrestati per aver lasciato un locale dove era avvenuta una sparatoria, ma anche per essere in possesso di un'arma da fuoco, Puff Daddy si prepara a discutere il suo caso davanti alla corte. Lunedì 8 gennaio infatti è la data della prima udienza del processo che potrebbe, (se ritenuto colpevole dei reati per i quali è imputato) condannarlo fino a 15 anni di carcere. Durante una intervista esclusiva alla rete tv americana BET, Puff Daddy ha dichiarato: "paradossalmente i fatti tragici di quella notte hanno reso me e Jennifer due persone migliori e molto più unite. Non vedo l'ora che il processo finisca e farò quanto in mio potere per dimostrare la mia innocenza". E' probabile che Jennifer Lopez testimoni in favore del fidanzato e l'avvocato di Puff Daddy, anche per smorzare la tensione, le ha chiesto di portare con sè il famoso vestito Versace che indossava ai Grammy, nel caso fosse necessario fare una buona impressione sulla corte!
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.