Oasis: tanto tuonò che, ovviamente, non piovve

Oasis: tanto tuonò che, ovviamente, non piovve
Dopo aver annunciato ai loro amici dei tabloids che ieri, 29 agosto, avrebbero fatto un grande annuncio, gli Oasis hanno lasciato i cronisti con un palmo di naso. Nessuna conferenza stampa né annuncio ufficiale: i fratelli Gallagher hanno lasciato a bocca asciutta i giornalisti, anche se va detto che non molti attendevano in modo spasmodico un qualche lume dai due fratelli coltelli – chissà se conoscono la vecchia favola del ragazzo che gridava continuamente “Al lupo”, e finì per essere lasciato a se stesso quando il lupo si presentò davvero. Ad ogni buon conto, Noel ha salutato il pubblico dell’ultimo show, a Leeds, dicendo: “Ehi, questo non è il nostro funerale del c…”. Noel ha detto a “Rolling Stone”: Non sappiamo bene cosa faremo l’anno prossimo, o quello dopo. Appena lo sapremo, lo faremo sapere a tutti. Per il momento, ce ne andiamo in vacanza e vivremo quella cosa che si chiama vita per un po’; poi staremo a vedere. (…) Non siamo animali sociali, gente con affinità religiose o spirituali. Siamo 5 persone differenti, che vivono in 5 parti diverse del paese, e ci ritroviamo per queste cose fino a quando non torniamo a separarci. Poi qualcuno, probabilmente dal nostro management, farà una telefonata e ci ritroveremo tutti assieme per vedere se riusciamo a risolvere le cose da adulti. (…) Non intendo smettere di fare concerti, amo i tour. Il fatto è che in questo particolare tour, per sei-sette settimane ho ricevuto vibrazioni così negative che dovevo darci un taglio. Così me ne sono tornato a casa. L’annuncio che avrei suonato solo in Gran Bretagna non è che un tipico annuncio di agenzia. Penso che il tour americano sia stato grandioso, tutti i concerti sono stati splendidi”.
Quanto ai rapporti con Liam, “Abbiamo fatto due chiacchiere due giorni domenica. Tutto a posto: il fatto è che le nostre liti sono più pubbliche di quelle altrui. Siamo due persone sarcastiche, ci piace un po’ di tennis verbale, ma non salirei sul palco con lui se non fosse il mio fottuto migliore amico”.
Noel ha anche svelato di aver scritto nuove canzoni: “Due le ho composte subito dopo aver finito l’ultimo album. Ne ho scritta una in questi giorni, ma mancano le parole. Sono 4 accordi e 19 parole, ad essere precisi. Ha l’aria un po’ punk. Comunque, io ne ho due e mezza, e il resto del gruppo dice di averne 14 – il che per me è sinceramente difficile da credere. Ho sentito un paio di cose scritte da Liam, e non mi dispiacciono”. Manco a farlo apposta, “Dotmusic” riporta, quasi contemporaneamente, un’opinione completamente diversa: “Liam è convinto di essere il miglior autore del Regno Unito. Mi ha fatto sentire due pezzi che somigliano a roba di Elton John, e io non sto in una band con uno che sembra Elton John. Non so se ci sarà un altro disco degli Oasis: il problema è che Liam vuol essere il padreterno e guidare il gruppo”. Insomma, lo spettacolo – o la commedia – continua.
Dall'archivio di Rockol - Oasis: "la band più grande di Dio"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.