Robert Johnson vendette l’anima al diavolo - ma non ai Rolling Stones

Robert Johnson vendette l’anima al diavolo - ma non ai Rolling Stones
La ABKCO Music, etichetta fondata alla fine degli anni ’60 dai Rolling Stones, ha perso un contenzioso con Stephen LaVere, attuale detentore dei diritti d’autore sulle canzoni di Robert Johnson. In "Let it bleed" (1969) e "Exile on main street" (1972) il gruppo inserì senza preoccuparsi del copyright le proprie versioni di "Love in vain" e "Stop breakin’ down", del leggendario bluesman che secondo la leggenda, vendette l’anima al diavolo. In alcune edizioni dei dischi, le canzoni compaiono firmate direttamente da Jagger e Richards. Secondo l’avvocato degli Stones, le canzoni erano state pubblicate parecchi decenni prima e mai formalmente investite di qualsiasi diritto d’autore, rientrando quindi nella categoria dei "canti popolari". LaVere, un appassionato di musica, ha invece rintracciato qualche anno fa la sorella di Johnson, e ha negoziato con lei un accordo che concede a lui i diritti d’autore, e alla donna il 50% sulle royalties. Da allora, Bonnie Raitt, Eric Clapton e i Led Zeppelin hanno pagato una percentuale sulle loro "cover" delle canzoni di Johnson; i Rolling Stones, viceversa, non intendono farlo, e hanno fatto ricorso: il caso andrà avanti davanti a un altro giudice, quello della Corte Distrettuale di Los Angeles.
Dall'archivio di Rockol - Quella volta che i Rolling Stones subirono un attentato terroristico...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.