Ricky Martin a Milano: erotismo latino

Ricky Martin a Milano: erotismo latino

Filaforum esaurito come da previsioni, con una tribuna vip nutritissima – complice anche la ripresa televisiva di Canale 5 – e fan scatenate (sono la maggioranza del pubblico) sulle gradinate.

Tutto per Ricky Martin, che ieri ha cantato e ha ballato nella prima delle due date in programma a Milano (stasera si replica), le uniche due tappe italiane del suo tour. Sui principali quotidiani il giudizio è tutto sommato positivo, per uno show in cui: “Non c’è un momento in cui non succeda qualcosa, in un viavai senza sosta di uomini, donne, cose e marchingegni, compresa la mitica Ford Mustang che si materializza sul palco all’inizio dello show, con Martin che ci balla sopra (…) Ricky è un’entità infuocata e mobilissima e nei suoi spostamenti ondeggianti lascia una scia di sottintesi e di vero calore latino” (così scrive Mariella Tanzarella di “Repubblica”). Tutti sono concordi nel riconoscere che Ricky Martin è “fenomeno erotico, insomma, non solo icona pop”, per dirla con Ranieri Polese del “Corriere della Sera”. E commenta a lato del suo articolo Mario Luzzatto Fegiz: “Difficile rimanere indifferenti di fronte a uno show rutinante e patinato (…) Martin è la somma di tutti gli elementi che fanno sognare il grande pubblico: bello, intonato, simpatico, sorriso disarmante, sexy (…) Martin appartiene a un esaltante club dell’effimero che ha annoverato in questi trent’anni personaggi come Miguel Bosè. Fin che durano sono fenomeni esaltanti, adrenalina pura, sudore, ballo, follia. E poco importa se entrano solo nella storia del costume e non in quella della musica”. Più esplicita ancora Marinella Venegoni sulla “Stampa”, che dedica un box - a margine del suo commento al concerto - alla questione se il bel Ricky sia o meno gay: “La presenza fisica del guapo Ricky Martin ha portato a galla passioni divoranti e anche un po’ inquietanti di persone mature; soprattutto donne, verso i 30, e madri di famiglia quarantenni e dintorni, le più sfegatate (…) Lo slogan vero è “Shake your bon bon”, perché è il bon bon che tutte vogliono vedere in azione, anche nei passi di danza che egli compie con una padronanza da far credere che non abbia fatto nient’altro nella vita”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.