MC Hammer: una protesta e un disco a maggio

Durante un’intervista dagli insoliti contenuti politici concessa a una radio americana, MC Hammer ha smentito seccamente di essere un repubblicano e di esser intenzionato a sostenere George Bush Jr., spiegando di aver sempre votato per il Partito Democratico, e di aver in animo un concerto di protesta con altri rappers dell’area di San Francisco per protestare contro la Prop 21. Questa è una proposta di legge che permetterebbe alla polizia californiana di identificare tre o più ragazzi con più di 14 anni che girano insieme come una "gang" e di mandarli in prigione con criminali adulti. Contro tale iniziativa si sono mobilitati diversi artisti, tra i quali MeShell Ndegeocello e Ozomatli. Il rapper ha anche annunciato il suo prossimo album, che si intitolerà "Pop your collar" ed uscirà a maggio: il cd dovrebbe includere 21 canzoni, ma soprattutto 18 video.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.