X Factor, parla il giudice Elio

 X Factor, parla il giudice Elio

Elio ha raccontato a Rockol i motivi per i quali ha scelto di ricoprire il ruolo di giudice a X Factor: "Volenti o nolenti X Factor è una delle poche trasmissioni televisive rimaste in cui si parla di musica, e in cui (l'esperienza di Morgan insegna) si possono affrontare anche argomenti un po' più elevati della semplice 'gara fra cantanti' e spero che a seguito del grande successo che otterrò venga affidata agli Elio e le Storie Tese finalmente la conduzione di una trasmissione musicale coi controcazzi. In più mi pagano molto meglio di quando canto e avrò la possibilità di travestirmi".
A Elio è stata affidata la categoria Over 25: "In collaborazione con Alberto Tafuri, il cosiddetto 'vocal coach', abbiamo scelto tre ragazzi dalle caratteristiche molto diverse fra loro, ma tutti molto intonati, già abituati a cantare in pubblico, con  personalità molto definite e interessanti. Sono due ragazze e un ragazzo, quest'ultimo in particolare più che un semplice cantante è un artista animato dalla voglia di stupire e di comunicare, proprio come piace a me. Il mio obiettivo comunque è farli arrivare primi tutti e tre a pari merito. Per la prima puntata abbiamo pensato a tre brani italiani molto noti, ma adatti ognuno alle caratteristiche singole dei tre. Questo per evitare il rischio di un'eliminazione prematura e immeritata dovuta magari a una scelta un po' "ardita" per i canoni della tv nazionale. E' un discorso triste, lo so, ma voglio essere realista e riservarmi le scelte piu' interessanti per una seconda fase quando i ragazzi, come spero, si saranno fatti conoscere meglio".

Leggi anche:
X Factor 2010, giudica i giudici con Rockol

X Factor, parla il giudice Enrico Ruggeri

X Factor, parla il giudice Mara Maionchi
X Factor, parla il giudice Anna Tatangelo

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.