Nuovi problemi per il video degli Oasis...

Nuovi problemi per il video degli Oasis...
Quando una vicenda si fa telenovela, è difficile resistere alla tentazione di seguirla. Ora il video di "Go let it out" degli Oasis, definito "spazzatura" da Noel (per colpa di Liam), tacciato di vilipendio alla regina Elisabetta, e sospettato di causare epilessia (vedi News precedenti), potrebbe essere bandito da Mtv e anche denunciato dalla multinazionale dei clip per violazione del copyright. Il video infatti si apre con una sovraimpressione che ricorda quella di Mtv, ma invece di titolo del brano e nome dell’interprete riporta la scritta: "I grandi video meritano grandi sovraimpressioni". All’emittente, dapprima hanno considerato la cosa una sorta di omaggio. Poi, hanno affermato: «I nostri legali stanno studiando la faccenda» . Intanto, il video va in onda con una sovrimpressione ridotta.
Dall'archivio di Rockol - Oasis: "la band più grande di Dio"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.