Cofferati e l’assenza dei cantautori al concerto del Primo Maggio

Il concerto del Primo Maggio, organizzato dai sindacati, vede un cast più che soddisfacente. Tuttavia, così come succede per Sanremo, si discute dell’assenza dei cantautori - di solito mai rimpianta, a cose finite. Fausto Bertinotti si è lamentato per la testimonianza di scarso impegno di chi ha cortesemente rifiutato l’invito (Pino Daniele e Francesco De Gregori). Sulle pagine del “Corriere della Sera” è intervenuto Sergio Cofferati, leader della Cgil. “I cantanti devono accettare la diversità del concerto di piazza San Giovanni. Ci sono 600mila persone: non possiamo dare la perfezione tecnica, ma il coinvolgimento emotivo. Qualche giorno fa ci ha chiamato la Blues Brothers Band: hanno visto le immagini in videocassetta e avrebbero voluto esserci. Non riusciranno a venire, ma hanno dimostrato una disponibilità che con gli italiani è più rara. Non dipende da loro, ma dalle case discografiche”. In ogni caso, Cofferati tiene a precisare di essere molto soddisfatto del cast: “ci sono Robbie Robertson, Simple Minds, Bon Jovi, Julian Lennon con le canzoni del padre, la PFM e la seconda ondata della musica italiana: AlmaMegretta, Elisa, Avion Travel, Frankie Hi-Nrg, 99 Posse, Prozac +, Mau Mau. Non vedo cadute di impegno”.
Un’osservazione di Rockol: quando Cofferati accusa le case discografiche di aver fatto pressioni sugli artisti affinché non partecipassero al concerto, dimostra di non sapere che non è certo il parere della casa discografica che possa determinare le decisioni di artisti come De Gregori e Daniele. A meno che non si tratti di una maniera “politica” di accusare i “soliti noti” e di tenere una porta aperta ad un eventuale ripensamento di qualche artista…

Music Biz Cafe Summer: radio e TV verso il futuro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.