Mark Linkous (Sparklehorse) muore suicida

Mark Linkous, cantante, compositore e pluristrumentista americano (della Virginia, ma residente nel North Carolina) è morto suicida. Lo ha confermato il suo ufficio stampa. Non è nota la sua precisa età, ma aveva fra i quaranta e i cinquant’anni. La causa della morte è un colpo di arma da fuoco al capo: la morte non è avvenuta immediatamente, ma tre ore dopo lo sparo.
La vita di Linkous è stata segnata da un incidente avvenuto nel 1996, quando gli Sparklehorse erano in tour in Gran Bretagna come supporter dei Radiohead.

A causa di un mix di antidepressivi e Valium era andato in coma, risultando clinicamente morto per due minuti; benché le cure mediche lo avessero salvato, avevano anche provocato gravi conseguenze (una paralisi agli arti inferiori durata sei mesi).

Linkous ha militato negli Sparklehorse, che aveva fondato nel 1995 e con i quali ha pubblicato quattro album. Ha anche prodotto il disco da solista di Nina Persson, “A camp”, e “Fear yourself” di Daniel Johnston (curando anche un tributo all’artista, “The late great Daniel Johnston: Discovered Covered” - a dispetto del titolo, Johnston è ancora in vita - con la partecipazione di Beck, Death Cab for Cutie, Vic Chesnutt, Tom Waits, Bright Eyes, Sparklehorse e Flaming Lips).
Aveva recentemente (2009) pubblicato “Dark night of the soul”, realizzato con il produttore Danger Mouse, il regista David Lynch e altri dieci musicisti, e aveva quasi terminato le registrazioni per un nuovo album.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.