Biografia

Trashmonk, alias Nick Laird-Clowes, ha iniziato ad occuparsi di musica a 13 anni, quando è scappato di casa per andare a vedere Jimi Hendrix, i Doors e gli Who al festival dell'isola di Wight. Era l'agosto del 1970, e lì incontrò il famoso DJ Jeff Dexter, diventandone l'assistente. Finì per lavorare alla Roundhouse condividere gli spinelli con The Who, Led Zeppelin, The Faces e Pink Floyd. Il 4 luglio 1971 partecipò ad una manifestazione guidata da John Lennon, "il mio grande idolo del momento". Il precoce attivista venne adottato dall'ex-Beatle e dalla moglie giapponese che lo invitarono a Tittenhurst Park, la loro tenuta nel Surrey. Incoraggiato da Maggie Bell di Stone The Crows e influenzato da personaggi come Nick Drake, Love, John Martyn, Neil Young e i Beach Boys, con i soldi che aveva guadagnato lavorando alla fabbrica della RCA comprò una chitarra, proprio quella che c'era sulla copertina del secondo album di Nick Drake "Bryter Layter". Lasciò la RCA e iniziò a lavorare come DJ per tre volte alla settimana al Dingwalls di Camden; contemporaneamente scriveva canzoni intrise di armonie folk-rock Californiane. Si unì a Andy e Sam Harley. Con il nome Alphalfa, creato per loro da Derek Taylor, collaboratore dei Beatles, il trio ottenne un contratto con la EMI e cominciò a registrare un disco. La carriera di Alphalfa fu di breve durata e dal sapore agrodolce. Si divisero perché l'attrazione che alcuni componenti della band provavano per l'assunzione di stupefacenti seppellì il desiderio di creare della bella musica. Dopo aver sviluppato un'ossessione per l'ex-chitarrista dei New York Dolls, Johnny Thunder, Nick decise di tornare a Blighty per formare una punk band - The Act - insieme a Sam Harley e al fratello di David Gilmour, Mark (l'uomo dei Pink Floyd permetteva loro di usare il suo studio a 8 piste). Firmò con la Hannibal, l'etichetta guidata da Joe Boyd. L'album di debutto di The Act ottenne una recensione a cinque stelle su Rolling Stone e fu fortemente debitore all'era dominata da rabbia e vendetta di Elvis Costello. Laird-Clowes fuggì dalle ultime tendenze musicali di una scena britannica in continuo fermento - il funk bianco - e optò invece per un folk-pop neo-psichedelico. Per un breve periodo si esibì con il nome POP (Politics of Paradise), prima di cambiarlo in Dream Academy. I Dream Academy erano formati da Lairn-Clowes alla chitarra e voce, Gilbert Gabriel alle tastiere e Kate St John alla voce, oboe e sassofono. Registrarono tre album : "Dream Academy" (1985), "Remembrance day" (1987) e "A different kind of weather" (1990), quest'ultimo conteneva una versione di "Love" di John Lennon a cui partecipava Poly Styrene dei X-Ray Spex. L'album conteneva due singoli di successo: "Life in a northern town" e "The love parade", quest'ultimo una melodia pop levigata. Il primo era dedicato a Nick Drake e dimostrava chiaramente l'influenza che avevano avuto su di lui le lezioni che Paul Simon gli aveva dato nel 1983 in un ufficio del celebre Brill Building. Raggiunse il numero 15 nella classifica britannica e il numero 7 negli Stati Uniti. Segnò l'inizio di molte ore di abbandono al rock'n'roll. Nel 1991 i Dream Academy si sciolsero e Nick iniziò immediatamente a fare demo di materiale nuovo, mentre stringeva una relazione particolare con l'eroina e sviluppava una preferenza per i tossicodipendenti. Poi tornò a Londra e iniziò a scrivere insieme al vecchio alleato Dave Gilmour per "Division bell" dei Pink Floyd. Poi tornò sull'Himalaya, in un monastero, dove ripulì mente e corpo da 20 anni di abusi. Tornato in salute Nick cominciò a lavorare seriamente, con materiale nuovo, per quello che doveva essere, dopo 20 anni di alti e bassi sulla scena musicale, il suo debutto solista. Ancora una volta, come era successo 20 anni prima con Maggie Bell, arrivò qualcuno a dargli il necessario incoraggiamento. Stephen Duffy infatti lo invitò a interpretare alcuni di questi brani al Living Room, un locale gestito da Alan McGee, boss della Creation Records. Nick tirò fuori una vecchia chitarra acustica e cantò, mettendo a nudo il suo vecchio cuore spezzato. Alan McGee era fra il pubblico quella sera. Non solo si innamorò della musica di Nick, ma venne anche fuori che "The love parade" aveva giocato un ruolo fondamentale nel suo turbolento passato - era il brano che stava ascoltando quando la sua prima moglie lo lasciò. McGee invitò Laird-Clowes a registrare alcuni demo per la Creation. Da quei provini scaturì l'album "Mona Lisa Overdrive", registrato nello studio di Nick a Landbroke Grove.

(23 apr 1999)