Biografia

Elio Cesari nasce a Milano nel 1938. Studia musica e composizione, poi inizia a dare spettacoli nelle balere con l’amico Adriano Celentano (i due imitano la coppia TonyCurtis - Jerry Lewis). Debutta come cantante nel 1958 con “Nessuno al mondo”, nel 1959 è alla “Sei Giorni della Canzone” di Milano con “Tenerezza”, e nel 1961 partecipa al Festival di Sanremo con “Pozzanghere”, in doppia esecuzione con Emilio Pericoli.
L’anno dopo, sempre con Pericoli, gareggia a Sanremo con “Quando quando quando”, che si classifica quarta ma diventerà un successo internazionale. L’anno successivo, 1963, vince il Festival con “Uno per tutte”, l’anno seguente è ancora a Sanremo con “I sorrisi di sera”. Nel 1967 incide la sua “Quando dico che ti amo”, già partecipante al Festival di Sanremo nell’esecuzione di Annarita Spinaci e dei Surfs, in seguito pubblica altri 45 giri di buon successo (“Non mi dire mai goodbye”, “L’aereo parte”, “Frin frin frin”), e torna a Sanremo nel 1968 (“Il posto mio”, in doppia esecuzione con Domenico Modugno) e nel 1970 (“Canzone blu”). Scrive per Mina “Grande grande grande”, e da qui inizia la sua attività di autore e produttore conto terzi (Julio Iglesias, Nikka Costa, Diana Ross, Lionel Richie).
Nel 1999 vince il Golden Globe e ottiene una nomination all’Oscar con “The prayer”, canzone della colonna sonora del film d’animazione “Quest for Camelot” cantata da Andrea Bocelli (del quale diventa collaboratore abituale) e Celine Dion. Nel 2004 è direttore artistico del Festival di Sanremo. Nel 2005 ottiene il David di Donatello e una nomination ai Globe Awards con “Merry Christmas in love”, canzone dal film “Christmas in love”.
Torna a collaborare con Andrea Bocelli, assieme ad Humberto Gattica e David Foster, tra il 2006 e 2007, producendo l'album "Amore" e il best of "Vivere". Dal 2010 al 2013 produce, sempre ad Humberto Gattica, tre album de Il Volo, trio di "tenorini" nato durante "Ti lascio una canzone".
(20 nov 2013)