Biografia

Rich Machin e Ian Glover sono due produttori di musica elettronica di Manchester che si celano dietro al nome Soulsavers. Debuttano nel 2003, con TOUGH GUYS DON’T DANCE, ma si fanno notare al grande pubblico solamente quattro anni più tardi, nel 2007. Per il secondo capitolo discografico infatti, il duo incontra la voce roca e inconfondibile di Mark Lanegan (Screaming Trees, Queens of the Stone Age), che canta in ben otto brani di IT’S NOT HOW FAR YOU FALL, IT’S THE WAY YOU LAND. Il disco è una miscela di trip-hop, soul, rock, country e sonorità cinematiche: dieci pezzi di cui tre cover (“Through my sails” di Neil Young, “Spiritual” degli Spain e “No expectations” degli Stones e un cameo di Will Oldham aka Bonnie “Prince” Billy), scritti e prodotti interamente dal “trio” Machin / Glover / Lanegan. La fortunata collaborazione viene confermata anche nel 2009 con BROKEN, album che annovera la presenza di numerosi altri vocalist, tra cui l’onnipresente Mike Patton (Faith No More) e Jason Pierce. Il disco ottiene, come il precedente del resto, un buonissimo riscontro di critica e contribuisce a saldare il rapporto tra il gruppo e la sempre più numerosa fan base. Dopo aver trascorso buona parte dell’anno successivo in tour, i Soulsavers vengono chiamati ad aprire i concerti dei Depeche Mode, impegnati nella promozione del nuovo album. Qui Machin e Glover hanno l’occasione di conoscere da vicino e trascorrere del tempo con Dave Gahan, abbastanza comunque da convincerlo a partecipare al nuovo album del duo in qualità di vocalist, in sostituzione ovviamente di un Lanegan intento a dare forma ad un nuovo capitolo solista. Il nuovo capitolo discografico dei Soulsavers vede finalmente la luce nel maggio del 2012. THE LIGHT THE DEAD SEE conta dodici tracce, prodotte come sempre dagli stessi Soulsavers, e impreziosite da testi scritti interamente da Gahan, mentre musicalmente, la forma rimane quella apprezzata nei lavori precedenti. (07 set 2009)