Biografia

Le Banshees provengono da una costola del gruppo Bromley Contingent, un gruppo nato attorno ai Sex Pistols. Ispirata dal crescente movimento punk, Susan Janet Dallion adotta il nome Siouxsie e forma la band dei Banshees nel settembre 1976. Il gruppo comprende: al basso Steve Sever, alla chitarra Marco Perroni, alla batteria John Simon Ritchie che successivamente adotta il nome Sid Vicious. Debuttano dopo un anno al leggendario Punk Festival tenuto al 100 Club di Londra, nel quale scandalizzano il pubblico suonando una litania di 20 minuti.
Poco tempo dopo Vicious passa ai Sex Pistols e Perroni forma gli Adam and the Ants.
Il gruppo viene integrato con il chitarrista John McKay e il batterista Kenny Morris. Il loro primo singolo, "Hong Kong garden”, datato 1978, raggiunge la top 10.
Il loro primo album intitolato THE SCREAM segue un anno dopo. Sempre nello stesso anno esce JOIN HANDS, e subito dopo McKay e Morris repentinamente lasciano la band. Subito vengono rimpiazzati dal chitarrista Robert Smith dei Cure e l’ex Slits e Big in Japan, il batterista Budgie. Smith ritorna poco dopo con i Cure, mentre Budgie diventa un membro permanente del gruppo.
A sostituire Smith arriva il chitarrista John McGeoch; la band ritorna in studio nel 1980; esce KALEIDOSCOPE, un disco molto più mite e melodico dei precedenti. Il primo singolo è “Happy house” un hit che raggiunge i primi 20 nella classifica inglese, l’album invece esordisce tra i primi cinque. Un anno dopo le Banshees fanno uscire lo psichedelico JUJU. Nello stesso anno Sioux e Budgie formano The Creatures un progetto parallelo. Nel 1982 è la volta dello sperimentale A KISS IN THE DREAMHOUSE: per l’occasione McGeoch, ammalatosi, viene sostituito da Smith. Nel 1983 segue una performance alla Royal Albert Hall che viene registrata e uscita poi come NOCTURNE.
Dopo il suo ricovero, McGeoch decide di non tornare. Le Banshees reclutano il chitarrista John Carruthers, membro fondatore dei Clock DVA. Smith torna ai Cure subito dopo le registrazioni dell’album HYAENA, del 1984, velato di atmosfere dark.
Nel 1986 è la volta di TINDERBOX, album che finalmente raggiunge la classifica americana nei primi 100, grazie al supporto del singolo “Cities in dust”. Nel 1987, c’è la dipartita di Carruthers, rimpiazzato poi dall’ex chitarrista degli Specimen, Jon Klein. Alla formazione si aggiunge il tastierista Martin McCarrick per l’album PEEP SHOW del 1988. Il singolo che lo anticipa “Peek-a-Boo” esordisce negli Stati Uniti direttamente al terzo posto.
Nel 1991, anno del matrimonio tra Sioux e Budgie, i Banschees suonano al primo Lollapalooza Festival. Il loro LP, SUPERSTITION, è il primo successo commerciale negli USA, il singolo “Kiss them for me” raggiunge la top 40.
Dopo 4 anni di assenza, il gruppo torna in studio e registra THE RAPTURE, prodotto in parte da John Cale. Un anno più tardi Siouxsie e Budgie tornano al vecchio progetto parallelo dei Creatures, con cui realizzano ANIMA ANIMUS mentre Severin compone la colonna sonora del film “Vision of Ecstasy”.
Nel 2002 Sioux, Steve Severin e Budgie si riuniscono per il Seven Year Itch tour, che supporta l’album live omonimo del 2003.
A settembre 2007 esce il progetto solista di Sioux: MONTAREY. (06 apr 2008)