Biografia

Originari del New Jersey, gli Overkill sono uno dei gruppi chiave della scena thrash della costa orientale. Nascono nel 1980 sulle ceneri dei Lubricunts, band di cui fanno parte il bassista D.D. Verni e il batterista Rat Skates, ai quali si uniscono il cantante Bobby “Blitz” Ellsworth e il chitarrista Robert Pisarek, poi sostituito da Bobby Gustafson. Si dedicano a cover di pezzi punk e metal prima di pubblicare il demo su audiocassetta POWER IN BLACK. Il vero debutto è l’Ep di quattro pezzi OVERKILL che assicura loro l’attenzione della nascente scena thrash e in particolare dell’etichetta Megaforce che li mette sotto contratto per il fondamentale FEEL THE FIRE del 1985. Il gruppo rinforza ulteriormente il proprio status girando Stati Uniti ed Europa con Megadeth, Anthrax (il cui chitarrista Dan Spitz ha fatto parte brevemente degli Overkill) e Agent Steel. TAKING OVER del 1987 è il primo 33 giri del quartetto a entrare nella classifica di “Billboard” e l’ultimo con Rat Skates alla batteria (viene rimpiazzato da Sid Falck). Dopo l’Ep !!!FUCK YOU!!!, l’album UNDER THE INFLUENCE del 1988 fa guadagnare ulteriore visibilità alla band grazie al video di “Hello from the gutter” e a nuovi concerti.
L’anno del boom è il 1989: prodotto da Terry Date e lanciato da “Elimination”, THE YEARS OF DECAY finisce per vendere quattro milioni di copie. Ma oramai il rapporto fra Gustafson e Verni è logoro: nel 1990 il primo lascia la formazione, rimpiazzato da due chitarristi, Rob Cannavino e Merritt Gant. Il cambiamento non influisce sulla buona riuscita di HORRORSCOPE del 1991, altra produzione di Date. Tempo un anno e tocca a Falck lasciare la band. Viene sostituito da Tim Mallare, che suona in I HEAR BLACK del 1993. Dopo l’album in studio W.F.O. e il live WRECKING YOUR NECK si chiude un’era per gli Overkill che divorziano dalla Atlantic e sono abbandonati da entrambi i chitarristi. Al loro posto arrivano Joe Comeau (Liege Lord) e Sebastian Marino (Anvil) coi quali viene inciso THE KILLING KIND (1996). Dopo la ristampa da parte della vecchia etichetta Megaforce degli Ep del 1984 e del 1987 col titolo !!!FUCK YOU!!! AND THEN SOME, la band torna con FROM THE UNDERGROUND AND BELOW (1997). Nel 1999 escono ben due album, NECROSHINE e la raccolta di cover COVERKILL; nel periodo intercorso fra le due pubblicazioni si registra la sostituzione di Marino con Dave Linsk.
Gli anni Duemila si aprono con un nuovo scossone: Comeau si unisce agli Annihilator e gli Overkill affrontano la registrazione di BLOODLETTING in quattro. La seconda chitarra è affidata al bassista Derek Tailer, presente nel live registrato nel 2002 a Asbury Park WRECKING EVERYTHING, in KILLBOX 13 del 2003 e in RELIXIV del 2005. Sostituito Mallare con Ron Lipnick, il gruppo pubblica IMMORTALIS. Gli Overkill sembrano giunti a un punto morto, e invece tre anni dopo IRONBOUND li riporta nella classifica di “Billboard”: non accadeva da diciassette anni. Va ancora meglio THE ELECTRIC AGE del 2012 cui segue WHITE DEVIL ARMORY, annunciato per il giugno 2014.

DISCOGRAFIA ESSENZIALE:
OVERKILL – 1984, Azra/Metal Storm
FEEL THE FIRE – 1985, Megaforce
TAKING OVER – 1987, Megaforce
!!!FUCK YOU!!! – 1987, Megaforce
UNDER THE INFLUENCE – 1988, Megaforce
THE YEARS OF DECAY – 1989, Megaforce
HORRORSCOPE – 1991, Megaforce
I HEAR BLACK – 1993, Atlantic
W.F.O. – 1994, Atlantic
WRECKING YOUR NECK – 1995, CMC
THE KILLING KIND – 1996, CMC
!!!FUCK YOU!!! AND THEN SOME – 1996, Megaforce
FROM THE UNDERGROUND AND BELOW – 1997, CMC
NECROSHINE – 1999, CMC
COVERKILL – 1999, SPV
BLOODLETTING – 2000, Metal-Is
WRECKING EVERYTHING – 2002, Spitfire
KILLBOX 13 – 2003, Spitfire
RELIXIV – 2005, Spitfire
IMMORTALIS – 2007, Bodog
IRONBOUND – 2010, Nuclear Blast
THE ELECTRIC AGE – 2013 Nuclear Blast
WHITE DEVIL ARMORY – 2014, Nuclear Blast
(08 apr 2014)