Biografia

Massimo Priviero nasce nel 1962 a Jesolo (Venezia). Intorno ai vent’anni comincia a interessarsi di musica rock e a svolgere lavoretti saltuari che si alternano a lunghi periodi di viaggi in Europa, spesso facendo il busker con la chitarra.
Invia alcuni provini alle case discografiche e riceve fiducia dalla WEA, che gli fa pubblicare l’album di debutto, SAN VALENTINO, nel 1988. Il disco fa circolare il nome di Priviero, ma non ottiene vendite memorabili. Due anni dopo arriva il secondo tentativo, NESSUNA RESA MAI, prodotto da “Little” Steven Van Zandt, il chitarrista e coproduttore di alcuni album di Bruce Springsteen.
Sciolto l’impegno con la WEA, Priviero produce da sè - con l’aiuto di Massimo Bubola - il terzo album, ROCK IN ITALIA (1992).
Nel periodo ’94-’98 Priviero dà alle stampe due lavori dalle caratteristiche opposte. Il primo è NON MOLLARE, decisamente rock, il secondo è PRIVIERO, più cantautorale e prodotto da Lucio Fabbri.
Nel 2000 Massimo pubblica una sorta di “best”, POETIKA, con rifacimenti di canzoni già note e brani inediti. Nel 2003 esce TESTIMONE (Edel), album variegato che spazia fra rock, blues e ballad.
Nel 2004 esce “Poetarock”, una raccolta di canzoni rock d’autore di cui Massimo è il direttore artistico.
Alla fine del 2006 viene pubblicato DOLCE RESISTENZA (Universal), in cui Priviero interpreta “Li vidi tornare”, prima versione di “Ciao, amore, ciao” di Luigi Tenco, e ha come ospiti i Gang e i Luf.
Nel 2007 esce ROCK AND POEMS, in cui Priviero rilegge a proprio modo canzoni “classiche” di Bruce Springsteen, Bob Dylan, Tom Waits, Paul Simon e altri. Nel marzo 2009 esce SULLA STRADA, una raccolta di sedici canzoni, con tre inediti, che fa il punto sul viaggio musicale di Massimo Priviero. Nel 2010 esce il disco dal vivo ROLLING LIVE, CD/DVD del concerto tenuto al Rolling Stone; dopo la pubblicazione di una biografia, nel 2012 viene pubblicato il disco STORIE DELL’ALTRA ITALIA, che riprende lo spettacolo dal vivo che porta lo stesso nome. Nello stesso anno esce FOLKROCK, lavoro di cover (di Neal Young, Bob Dylan, Bruce Springsteen) in cui la voce di Priviero viene accompagnata dal violino di Michel Gazich. L’album è accompagnato da un libro.
A settembre 2013 arriva il nuovo lavoro ALI DI LIBERTA’. (27 set 2013)