Biografia

Il materiale contenuto in questa biografia è tratto da un comunicato stampa inviato dai diretti interessati. Rockol lo pubblica senza assumere responsabilità sui contenuti, che non sono stati sottoposti a verifica redazionale.

Luca Ronka, al secolo Luca Roncadin, nasce a Udine nel 1977. Cantante dalla voce inconfondibilmente black e graffiante, è stato definito dalla stampa specializzata “un Soul Man di lunga esperienza, un talento vero. Il classico esempio ad alto livello di ‘voce black’ dalla ‘pelle white’, con una capacità interpretativa intensa, fulminante e naturale”. La sua passione per la musica prende vita all’inizio degli anni Ottanta quando, all’età di cinque anni soltanto, vede per la prima volta il film ‘The Blues Brothers’ e ne rimane folgorato. L’emozione e la commozione, davanti a quel genere di sonorità e di interpretazioni, è talmente forte da metterlo ko e costringerlo a letto con la febbre alta per alcuni giorni. Sarà proprio grazie a questo folgorante incontro, tuttavia, che il giovane Ronka si appassiona ai generi soul, r&b, gospel e blues, iniziando ad ascoltare prima i dischi dei protagonisti del film diretto da John Landis e, successivamente, appassionandosi e studiando con passione tutti i grandi artisti di settore. La sua carriera musicale inizia in TV a quindici anni soltanto, per la precisione nel 1992, con la partecipazione alla trasmissione televisiva ‘Karaoke’, condotta da Fiorello e trasmessa sulle frequenze dell’emittente televisiva Italia1. L’attività live personale, invece, aveva preso il via già nel 1991 con la formazione della prima band insieme ad alcuni amici friulani. Nel 1993 la carriera solista di Luca inizia a decollare, grazie anche alla partecipazione ai primi contest musicali tra i quali ‘Arezzo Wave’ e il ‘Gran Premio della Canzone Italiana’, organizzato dalla Virgin Record di Milano. Nel 1995 il Nostro incontra al Centro Professione Musica (CPM) di Milano, diretto da Franco Mussida (ex PFM), l’insegnante Elizabeth Sabine, direttrice di una scuola di canto di Los Angeles, specializzata nei generi rock e blues. Nello stesso anno viene invitato insieme ad altri grandi artisti e al rocker emiliano Graziano Romani quale ospite della prima edizione di una convention nazionale in onore di Bruce Springsteen. Sempre in qualità di special guest, apre una delle tre date italiane del Tour mondiale del cantautore americano Elliott Murphy in occasione della presentazione dell’album ‘Selling the gold’ che vede all’interno anche la partecipazione di Springsteen stesso. Nel 1996 partecipa come ospite alla trasmissione televisiva ‘Help!’, condotta dal giornalista musicale Red Ronnie e trasmessa sull’emittente televisiva TMC2 – Videomusic. In tale occasione presenta il suo primo singolo inedito, ‘Vivere’, che lo vede anche autore di testo e musica. Partecipa anche alla trasmissione televisiva ‘Pomeriggio di festa’, condotta da Alberto Castagna e Marisa Laurito, girata al teatro Orione di Roma e trasmessa sulle frequenze dell’emittente televisiva Canale5, nel corso della quale si esibisce con il pezzo ‘A chi’ di Fausto Leali. Nello stesso anno, a Tarcento, sua città di residenza, il sindaco, durante un’esibizione live su un grande palco allestito nella piazza principale, gli conferisce un alto riconoscimento destinato alle persone che si sono distinte nell’ambito della cultura e dell’arte. Nel 1999 viene scelto dal gruppo di musicisti della cantante Elisa, per formare i ‘POST’. La band vede alla chitarra Andrea Rigonat (Elisa r Tiziano Ferro) e alla batteria Carlo Bonazza (Elisa, Alberto Fortis e Prozac+). Con i POST realizza un album caratterizzato da otto canzoni inedite. Nel 2003 e nel 2004 il soulman friulano vive un altro folgorante incontro grazie alla cantante americana Cheryl Porter, frequentando i suoi stage e prendendo parte, come tenore, al grande coro gospel ‘One World Gospel Choir’ diretto da Mary Burns, i cui brani vengono inseriti in un doppio cd live che vede tra i protagonisti, oltre a Cheryl Porter stessa, anche Mario Biondi, Jacqueline Topps e Patricia Jackson. Nel 2008 si esibisce in occasione della serata inaugurale del ‘Mittelfest’ a Cividale del Friuli mentre, nel 2009, la sua interpretazione del brano ‘C’è bisogno di un sogno’ viene inserita nel disco tributo al cantautore emiliano Graziano Romani, pubblicato su etichetta ADIOS Records. All’album prendono parte artisti prestigiosi quali Luigi Maieron, Mel Previte (ex Rocking Chairs e La Banda di Luciano Ligabue) e Massimiliano Larocca. Nel 2010 vince il contest artistico promosso dal più grande casinò d’Europa, il ‘Perla Contest Show 2010’ nella categoria ‘I più votati dal pubblico’. Nello stesso anno crea lo spettacolo ‘The Fabulous Blues Experience Show’: lo show debutta e viene replicato più volte sul prestigioso palco dell’Hit Perla Casinò di Nova Gorica e anche su quello del casinò ‘Korona’ di Kranjska Gora in Slovenija. I concerti ottengono numerosi consensi e le successive esibizioni vengono inserite all’interno di un programma musicale che presenta grandi artisti del calibro di Mario Biondi, Roberto Vecchioni, Patty Pravo, Umberto Tozzi, Marco Masini, Anna Oxa, Giusy Ferreri, Al Bano, Malika Ayane, Antonella Ruggiero e Riccardo Fogli. Viene invitato ad esibirsi al Teatro Nuovo Giovanni da Udine per un evento a scopo benefico che registra il tutto esaurito. Parteciperà regolarmente a tutte le edizioni successive, registrando ogni anno una grandissima presenza di pubblico. Nel 2011 festeggia i suoi primi 20 anni di attività artistica con un grande concerto in piazza Duomo a Udine. Il concerto avviene in occasione di ‘FriuliDoc’, la più grande manifestazione della Regione FVG. In tale occasione, Ronka invita come ospite e duetta con la talentuosa cantante Dorina, protagonista della trasmissione ‘XFactor’ in onda su Rai2. Negli anni successivi verrà nuovamente invitato a esibirsi anche nelle prestigiose location di piazza Venerio e piazza XX Settembre nel centro storico di Udine. Nel 2012 viene inserito tra i protagonisti del libro ‘All the way home - Bruce Springsteen in the Italian Land 1985-2012’ del giornalista Daniele Benvenuti. Nel 2013 torna in TV, unendo la passione per la musica alla passione per la buona cucina e partecipando, insieme alla moglie Francesca, alla quarta stagione del programma televisivo ‘Fuori Menù’ in onda su Real Time e Sky. Nel Luglio 2013 è protagonista musicale della Notte Bianca con un grande palco allestito nella prestigiosa piazza Libertà di Udine davanti ad alcune migliaia di spettatori. Nello stesso anno, nella suggestiva cornice del Chiostro di San Francesco a Pordenone nell’ambito della XXII edizione del ‘Pordenone Blues Festival’, viene proclamato dalla straordinaria Cheryl Porter quale vincitore del ‘Pordenone Blues Festival Blues & Black Music Contest 2013’. Nel 2014 viene invitato in qualità di special guest ad alcune date, tra le quali quella andata in scena sul prestigioso palco del Casinò di Venezia, dello spettacolo musicale ‘Blues & Brothers - The show’, definito dalla stampa il più grande tribute show italiano dedicato alla band dei Blues Brothers. Nello stesso anno si esibisce in un grande concerto all’interno della Fiera di Udine e, successivamente, viene nuovamente invitato a esibirsi, durante il FriuliDoc, nella prestigiosa location del Castello di Udine. Nel mese di settembre 2014 firma il suo primo e importante contratto discografico con l’etichetta Hydra Music di Salerno che vanta, tra i sui artisti di punta, grandi nomi della musica e dello spettacolo come Tullio De Piscopo, Nino Buonocore, Enzo Gragnaniello, Alessandro Haber, Oliviero Malaspina e Anonimo Italiano. Inizia da subito la produzione per il suo album di debutto. Nello stesso anno viene invitato a esibirsi al Teatro Comunale di Monfalcone in occasione del Gran Gala di beneficenza in favore dei bambini dell’Ospedale infantile ‘Burlo Garofolo’ di Trieste. Nel frattempo, vengono presentati e pubblicati sulle maggiori piattaforme social e web tutti i canali ufficiali per il lancio promozionale dell’album di debutto e viene lanciato il nuovo sito web ufficiale di Luca Ronka (www.lucaronka.it). Nel 2015 continua la collaborazione artistica come ospite di lusso in alcune date dello spettacolo musicale ‘Blues & Brothers - The show’, esibendosi al Teatro Pasolini di Casarsa (Pordenone), a Milano sul prestigioso palco del Teatro della Luna e a Roma nel live club ‘Stazione Birra’, sul palco del quale si sono esibiti artisti del calibro di Steve Vai, Modena City Ramblers, Marlene Kuntz, Morgan, Jarabe de Palo, Banco del Mutuo Soccorso, Raphael Gualazzi, PFM - Premiata Forneria Marconi, Patty Pravo, Tony Hadley (Spandau Ballet), Africa Unite e Stadio. Nello stesso anno viene invitato dall’associazione ‘Trieste is Rock’ come ospite alla convention in onore di Bruce Springsteen, in scena nello stage del ‘CaffèRossetti’ all’interno del Teatro Politeama Rossetti di Trieste. Nel mese di luglio 2015, infine, Luca Ronka sarà tra i protagonisti del ‘Porretta Soul Festival’, considerato il più importante festival a livello europeo in quanto a musica soul e r&b. Da oltre vent’anni l’artista collabora con numerose band e grandi orchestre ed è regolarmente presente nell’ambito delle più importanti manifestazioni con i suoi concerti esplosivi e coinvolgenti che ripercorrono la storia del rhythm & blues e del soul, da quello classico del genere (Otis Redding, Wilson Pickett, B.B. King e Sam & Dave) fino alle sue evoluzioni (Blues Brothers, Aretha Franklin e Joe Cocker). In data 24/04/2015 viene pubblicato “Soul Man”, l’attesissimo album di debutto, su etichetta Hydra Music. L’album viene distribuito in tutto il mondo in oltre 240 nazioni e in più di 80 dei maggiori store di musica digitale. L’album contiene l’inedito Soul Man, di cui Luca Ronka è autore di musica e testo. (06 mag 2015)