Biografia

Lester William Polsfuss – uno dei più grandi chitarristi della storia - nasce il 9 giugno 1915 a Waukesha, Wisconsin. A otto anni impara a suonare l’armonica per poi passare alla chitarra; già a tredici si esibisce come cantante semi professionista di musica country, mentre a diciassette lascia la scuola per intraprendere seriamente la carriera musicale esibendosi in radio. Nel 1934 si trasferisce a Chicago, realizzando due anni più tardi il primo disco; nel 1937 forma un trio con il cantante Jim Atkins e il batterista Ernie "Darius" Newton. Il trio si trasferisce a New York, dove Les Paul comincia a fare i primi esperimenti con la chitarra acustica ed elettrica nel suo appartamento. Successivamente si sposta a Hollywood, dove ricomincia a suonare in radio e dove forma un nuovo trio. Entra sotto le armi durante la seconda Guerra Mondiale, senza però abbandonare l’attività musicale: lavora in particolare con Bing Crosby con il quale esce il brano "It's been a long, long time" (1945).
Dopo i postumi di un incidente che coinvolgono il suo braccio destro, nel 1948 realizza un brano sperimentale nato nel suo garage, “Lover (when you’re near me”), che lo vede impegnato in otto differenti parti di chitarra elettrica.
Grande innovatore – costruisce infatti delle chitarre e a lui si deve l'omonimo e famosissimo modello della Gibson; perfeziona il primo Ampex 200 per la registrazione su bobina – realizza dei brani anche con la cantante country Colleen Summers (poi Mary Ford che diventa anche sua moglie), tra cui ricordiamo "How high the moon", "Bye bye blues", "The world is waiting for the sunrise" e "Vaya con Dios". Partecipa a diversi show televisivi, anche se decide di dare una rallentata alla sua carriera già alla fine degli anni Sessanta, ritornando in studio solo occasionalmente. Tra gli album di questi anni citiamo LES PAUL NOW (1967) e CHESTER AND LESTER (1976). Alla fine degli anni Ottanta ritorna attivamente sulla scena continuando ad esibirsi; nel 2006 – all’età di novant’anni – vince il Grammy per il suo disco LES PAUL & FRIENDS: AMERICAN MADE WORLD PLAYED (2005).
Muore il 13 agosto 2009 per delle complicazioni dovute alla polmonite. (21 set 2009)