Biografia

I CCCP Fedeli alla linea, originari di Reggio Emilia, sono stati un gruppo musicale punk rock italiano, ampiamente considerato uno dei più importanti e influenti nell'Italia degli anni ottanta.

I loro testi e la loro musica hanno influenzato ed ispirato diversi gruppi musicali italiani nei decenni successivi, tra cui i Massimo Volume, Le luci della centrale elettrica, i Marlene Kuntz, gli Offlaga Disco Pax, i Ministri, i Linea 77 ed altri artisti alternative rock.

I loro brani sono inoltre stati eseguiti da artisti quali Modena City Ramblers, Subsonica, Jolaurlo, La Crus, Tre allegri ragazzi morti e Gianna Nannini.

Autodefinitosi un gruppo di "musica melodica emiliana" e di "punk filo-sovietico", nacquero nel 1982 a Berlino, dall'incontro tra il chitarrista Massimo Zamboni ed il futuro cantante/leader della band Giovanni Lindo Ferretti e si sciolsero in Italia nel 1990, in contemporanea alla crisi della stessa Unione Sovietica, dopo aver incluso nel gruppo alcuni componenti dei Litfiba.

Il loro nome, CCCP, pronunciato ci-ci-ci-pì, come si legge apparentemente in italiano, è l'equivalente della sigla russa SSSR, in alfabeto cirillico ???? ????????? ???????????????? ?????????, (traslitterato Sojuz Sovetskich Socialisticeskich Respublik), che designa l'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche.

Nel 1992, dalle ceneri dei CCCP, nascono i CSI.

Storia

Continua a leggere su Wikipedia

Il contenuto di Wikipedia è fornito nei termini della licenza Creative Commons BY-SA

(07 set 2015)