Biografia

Dietro al nome Cassius si celano due parigini 31enni che a partire dal 1992 si sono imposti tra i protagonisti della nuova musica francese, tra rap, trip hop, techno e drum & bass. Come produttori di MC Solaar e con proprie registrazioni (firmate La Funk Mob e L’Homme Qui Valait Trois Millards), Hubert "Boombass" e Philippe Zdar hanno fortemente segnato l’evoluzione di una corrente musicale sfociata, tra l’altro, nell’affermazione internazionale dei gruppi Daft Punk e Air; hanno impresso inoltre, negli ultimi due anni, il proprio inconfondibile marchio a brani altrui, effettuando strepitosi remix per Neneh Cherry (Woman), Björk (Isobel), Depeche Mode (It’s No Good), Daft Punk (Around The World) e Air (Sexy Boy). Il punto di partenza fu per entrambi l’hip hop: i due teenager, ognuno per suo conto, se ne appropriarono e questa scelta li fece poi incontrare."Ci interessava la musica anche prima ma non era la nostra musica, erano i dischi dei nostri genitori o fratelli maggiori", dicono. "L’hip hop, invece, lo sentivamo come nostro." Cresciuto a Parigi, Hubert trovò naturale seguire le orme del padre, produttore discografico di punta: "Cominciai a fare musica all’età di 13 anni ma ne veniva fuori una porcheria e piantai lì". Molto tempo dopo, iniziò a lavorare come fattorino in uno studio di registrazione; nel 1991, con il soprannome di Boombass, salì al rango di produttore per il primo album di MC Solaar. Philippe Zdar passò invece la prima parte della sua vita sulle Alpi, dove torna ogni anno a sciare. Studiò per diventare tecnico di studio e ottenne un lavoro come assistente del padre di Hubert; nel 1988 conobbe Boombass e s’accorse di condividere con lui la passione per l’hip hop e per il cinema americano. Nacque un’amicizia che sfociò in collaborazione professionale: Philippe diventò il tecnico del suono di Hubert per la realizzazione dell’album d’esordio di MC Solaar; nel giro di un paio d’anni si associarono per formare un team di produzione. Proseguì il lavoro per MC Solaar (tre album in totale e vari singoli, tra cui un hit internazionale, Bouge de là), durante il quale svilupparono congiuntamente lo stile astratto, precursore del trip hop, dei La Funk Mob, che avrebbero poi pubblicato due EP nel periodo 1994-95. Intanto Philippe aveva aggiunto un nuovo elemento al loro sound dopo aver scoperto house e techno e aver dato sfogo al suo entusiasmo registrando alcuni brani (1992-93) insieme al deejay parigino Etienne De Crecy sotto il nome di Motorbass: successivamente, il loro album Pansoul (1996) si sarebbe inserito tra quelli fondamentali della nuova scena francese, insieme a Homework dei Daft Punk e a Sacrebleu di Dimitri From Paris. Nel 1996 Philippe convinse Hubert a realizzare un pezzo house; nato quasi per scherzo, Foxy Lady (firmato L’Homme Qui Valait Trois Millards) diventò un grande successo nel circuito delle discoteche di tutta Europa e pose le fondamenta per il progetto Cassius. "A ben vedere, ciò che ci affascina è il suono profondo e pesante del basso", affermano i due. "Ascoltiamo Daft Punk, DJ Sneak, Tuff Jam, Masters At Work, Timbaland e tanto drum & bass. A volte non emerge dai dischi ma c’è, eccome."
(22 apr 1999)