‘Il Giorno’ sul ‘boom’ della radio

‘Il Giorno’ sul ‘boom’ della radio
Piero Degli Antoni su “Il Giorno”/ “Il Resto del Carlino”/ “La Nazione” pubblica un servizio intitolato «Accendi la tua radio. In onda c’è il boom». Degli Antoni riferisce di un aumento dei radioascoltatori da 25 a 35 milioni in pochi anni, e dell’aumento del 22% degli investimenti pubblicitari sul mezzo radio. Dà la parola a Luca Viscardi (Rtl 102,5): «Oggi le radio hanno attendibilità e credibilità», a Eduardo Montefusco (Radio Dimensione Suono): «La nostra è una radio immediatamente riconoscibile dall’ascoltatore, invece la Rai è rimasta una radio a programmi», e a Giancarlo Santalmassi, da un paio di mesi direttore dei canali Rai: «I cambiamenti si pagano. Ho ricevuto il mandato di dare maggiore attenzione ai giovani, è evidente che qualche perdita era prevista. Ma i veri conti si potranno fare soltanto fra un anno». Chiude l’articolo il parere controcorrente di Claudio Cecchetto: «Gli ascoltatori sono aumentati solo perché adesso le autoradio le mettono di serie, non sono più optional».
Il quotidiano fornisce anche la classifica delle dieci radio più ascoltate nel periodo 15 settembre-31 ottobre 1998, che riportiamo qui di seguito:
1. Rai Radiouno (8.717.000 ascoltatori nel giorno medio)
2. Rai Radiodue (6.188.000 ascoltatori nel giorno medio)
3. Radio Italia SMI (5.517.000 ascoltatori nel giorno medio)
4. Radio Dimensione Suono (4.785.000 ascoltatori nel giorno medio)
5. Rtl 102,5 (4.097.000 ascoltatori nel giorno medio)
6. Radio Deejay (4.444.000 ascoltatori nel giorno medio)
7. Radio 105 (3.823.000 ascoltatori nel giorno medio)
8. Radio Montecarlo (2.137.000 ascoltatori nel giorno medio)
9. Radio Lattemiele (2.035.000 ascoltatori nel giorno medio)
10. Rai Radiotre (2.009.000 ascoltatori nel giorno medio)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.