Mumia Abu Jamal, un disco (e una copertina) per la libertà

Di lui abbiamo riferito recentemente in occasione dell'uscita di un suo album di spoken word (vedi Archivio). Stiamo parlando del giornalista e poeta americano Mumia Abu Jamal, condannato a morte e in attesa di esecuzione per l'assassinio di un poliziotto (Jamal si è sempre dichiarato innocente).
Adesso alcuni rappers stanno registrando una serie di brani tutti ispirati alla parola «libertà» per una compilation ("Unbound") che uscirà il prossimo marzo i cui ricavati saranno devoluti al comitato in difesa di Jamal.
Partecipano, tra gli altri, Aceyalone, Pharaoh Monch of Organized Confusion, Ursula Rucker, Natural Resources, Dilated Peoples e i poeti Saul Williams e Jerry Quickley. La Working Class, l’etichetta che promuove il progetto, ha anche indetto un concorso per scegliere la miglior copertina per il disco, sempre ispirata al medesimo concetto di «libertà».

Dall'archivio di Rockol - Quando la rockstar mostra il medio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.