Peter Gabriel: ' 'Big blue ball' esce a marzo'

Peter Gabriel: ' 'Big blue ball' esce a marzo'
Era stato annunciato per l’autunno del 2006, e poi ancora per il 2007, l’ormai quasi leggendario “Big blue ball”, sintesi e testimonianza discografica delle session settimanali di registrazioni che, a partire dall’estate del 1991, fecero confluire per tre anni consecutivi nei Real World Studios di Box una babele di musicisti di varia estrazione e provenienza geografica (tra questi Sinead O’Connor, Papa Wemba, Natacha Atlas, gli Holmes Brothers, il Terem Quartet, Karl Wallinger dei World Party e l'ex Crowded House Tim Finn), invitati a dialogare in libertà tra di loro e con il padrone di casa in un clima di festosa jam session aperta a tutti. Ora, con un videomessaggio postato sul suo sito ufficiale la vigilia di Natale, Peter Gabriel aggiorna la situazione e parla di una uscita programmata per i primi mesi del 2008, probabilmente a marzo. Conoscendolo, però, non c’è da giurarci, anche se lui stesso si premura di dire che, “toccando ferro”, il lavoro è stato praticamente completato con l’aiuto prezioso del produttore Stephen Hague (già a fianco di New Order e Pet Shop Boys) e di suoi fidi collaboratori come Richard Chappell.
Nello stesso video vengono proposti due brevi filmati da quelle session (“Exit through you” e “Whole thing”, con un Gabriel ancora giovane e capelluto): non si tratta ovviamente del nuovo, attesissimo disco dell’artista inglese ma di un lavoro di archivio che segnerà comunque il debutto del nuovo contratto di distribuzione che la Real World, dopo il distacco dalla EMI, ha firmato in America con la Ryko. “Sono rimasto colpito dal loro entusiasmo”, dichiara Gabriel nel video, “e non vedo l'ora di lavorare con loro”.
Ryko ristamperà anche vecchi titoli del catalogo, in alcuni casi con l'aggiunta di bonus tracks.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.