Vandali rovinano la tomba di Bon Scott (AC/DC)

Forse solo una trovata goliardica, forse dei fan con una forma bizzarra d'affetto, ma comunque il risultato è che la tomba di Bon Scott è stata vandalizzata. E, per di più, proprio nel giorno in cui l'ex cantante degli AC/DC avrebbe compiuto sessant'anni. Doug Thorncroft, presidente del Bon Scott Fan Club della zona ovest dell'Australia, ha riferito che ignoti, lo scorso 9 luglio, hanno rubato una targa commemorativa ufficiale, in bronzo, dalla tomba del cantante. La targa era stata collocata a cura del National Trust Of Australia. "Sono sconvolto", ha riferito Thorncroft, "qualche individuo insignificante ha deciso di violare la tomba proprio in questa ricorrenza significativa". Scott era nato a Kirriemuir, Scozia, ma emigrò in Australia all'età di sei anni. Morì a 33 anni nell'auto di un amico, dopo una nottata di bevute terrificanti, nella zona londinese di Camden Town.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.