Rockol Awards 2021 - Vota!

John Carpenter: la storia della mitica colonna sonora di "Halloween"

Il regista americano compose le musiche della celebre pellicola del 1978. Il tema principale divenne un cult.
John Carpenter: la storia della mitica colonna sonora di "Halloween"
Credits: Sophie Gransard

John Carpenter non è solo uno dei più grandi registi del mondo horror, ma anche un fine compositore musicale, che ha pubblicato diversi album. Come risaputo, cura personalmente la colonna sonora delle sue mitiche pellicole. Nel 1978, a rendere "Halloween - La notte delle streghe" una pellicola culto, nonostante fosse stata realizzata a bassissimo costo, fu anche la colonna sonora. Un tema musicale, realizzato dallo stesso regista americano, che divenne colonna portante di tutta la saga successiva (l'ultimo capitolo "Halloween Kills" è al cinema in questi giorni) : un sound riconoscibile ed evocativo per gli efferati omicidi di Michael Myers, con la sua iconica maschera bianca. La melodia, in realtà, è molto semplice, ma terribilmente efficace perché martellante, oscura e ansiosa. Il suono del piano è accompagnato da alcuni sintetizzatori che rendono tutto ancora più potente. Un colpo di genio passato alla storia. 

Essendo il film privo di una colonna sonora sinfonica, la partitura consiste in una melodia di pianoforte, suonata al ritmo di 5/4 e composta dallo stesso Carpenter.

Il critico James Berardinelli definì la partitura "relativamente semplice e non complessa", tuttavia ammise che "La musica di Halloween è uno dei maggiori punti di forza". Carpenter ai tempi dichiarò in un'intervista: "So suonare praticamente qualsiasi tastiera, ma non so né leggere né scrivere una nota". Nei crediti finali del film, Carpenter si autodefinì "Bowling Green Orchestra" per aver eseguito lo spartito, ma ricevette assistenza dal compositore Dan Wyman, insegnante di musica alla San Jose State University, università pubblica sita a San Jose, in California. La canzone nella scena in cui Laurie entra nella macchina di Annie e fa posto al bambino Tommy Doyle è senza titolo ed è eseguita da Carpenter e alcuni suoi amici che formarono un gruppo chiamato "The Coupe DeVilles". Un'altra canzone presente nel film è "(Don't Fear) The Reaper" del gruppo heavy metal Blue Öyster Cult. Il tema di Halloween divenne talmente famoso da essere perfino ripreso in altre saghe horror come in "Non aprite quella porta - L'inizio".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.