Giorgio Conte: «Eccomi qua…»

Giorgio Conte: «Eccomi qua…»
Facile il gioco di parole con il titolo del nuovo album di Giorgio Conte, che il cantautore astigiano ha presentato ieri a Milano. Nel disco, il cinquantottenne ex-avvocato (che ormai ha lasciato la toga) non tradisce la propria vena di osservatore sornione e sentimentale delle piccole vicende quotidiane: e raccoglie quattordici canzoni assai gradevoli, facendosi accompagnare da una piccola band quasi del tutto acustica e chiamando a fargli visita alcuni ospiti di nome (Lucio Fabbri, Jimmy Villotti - «ma abbiamo chiesto il permesso a mio fratello Paolo», Fabio Treves e l’arpista Cecilia Chailly). Fra i titoli, spiccano “Te lo farei notare”, “Non devi piangere”, “Sultan” e “La cançò del lladre”, canzone popolare catalana incisa anche da Juan Manuel Serrat. Registrato all’Atmosphere Studios, in Svizzera, l’album sarà prossimamente presentato anche con un “giro” di concerti italiani per alcuni dei quali Conte avrà il supporto del sestetto dei Contrabbanda (un gruppo di fiati e percussioni il cui spirito rimanda all’animazione da strada: ne fa parte anche un animatore/giocoliere).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.