Mikkey Dee ricorda la lite in concerto con Lemmy Kilmister

L'ex batterista dei Motorhead, ora negli Scorpions, racconta il peggiore concerto di sempre della band di Lemmy
Mikkey Dee ricorda la lite in concerto con Lemmy Kilmister

Il batterista degli Scorpions Mikkey Dee che ha militato a lungo nei Motorhead ha ricordato ai microfoni del podcast Drum for the Song il peggior concerto in assoluto della band di Lemmy Kilmister.

Purtroppo quel live non è coinciso con una ospitata occasionale di poco conto, bensì in un festival che vedeva i Motorhead quali headliner della manifestazione. Accadde il 14 agosto 2011 nella cittadina di Walton-on-Trent, in Inghilterra, Bloodstock il nome dell'evento. Successe che sul palco Mikkey e Lemmy, a cui era stato consigliato di cancellare lo spettacolo perché soffriva di un forte raffreddore, vennero alle mani.


Questo il ricordo di Mikkey: "Lemmy era malato. Aveva un raffreddore assolutamente normale, niente di pericoloso, ma stava male come un cane. Aveva la febbre; riusciva a malapena a parlare; era di cattivo umore. (...) Gli dissi, 'Lemmy, dobbiamo annullarlo. Non puoi fare questo spettacolo.' Lui insistì per farlo."

Le cose iniziarono ad andare storte sin dall'inizio. Dice ancora Dee: "Durante una canzone... si voltò e disse, 'Mikkey, figlio di puttana, mi stai uccidendo! Rallenta, cazzo!' Io suonai ogni brano più lentamente di quanto abbia mai fatto per Lemmy. (...) Era davvero arrabbiato con me."

Durante una pausa del concerto mentre il chitarrista Phil Campbell cambiava strumento, Lemmy si avvicinò a Dee e gli ridisse che lo stava "uccidendo" poiché stava suonando troppo veloce. "Io avevo un secchio del ghiaccio dove tenevo un asciugamano, presi l'asciugamano e glielo tirai in faccia, con il ghiaccio e tutto le altre cose, gli dissi di andare a farsi fottere e me ne andai dal palco." Mikkey era infuriato e voleva lasciare il festival, Lemmy e Campbell continuarono a suonare, apparentemente ignari dell'assenza di Dee alla batteria. Qualcuno lo convinse a tornare on stage: “Sono salito sul palco e abbiamo finito lo spettacolo, ma fu orrendo, fu terribile. Lanciavo le bacchette a Lemmy. Gli lanciavo gli asciugamani. Mi urlò contro per tutto il concerto. È stato semplicemente terribile. Era un [concerto] molto, molto importante."

Per chiudere l'argomento ha aggiunto che è stato "bello" tornare a Bloodstock (nel 2019, ndr) con gli Scorpions dopo la morte di Lemmy, nel dicembre 2015, che ha posto fine ai Motorhead. "Vi abbiamo fatto un concerto incredibile. Alla conferenza stampa dissi, 'Posso solo scusarmi per quello che abbiamo fatto nel 2011'".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.