La breakdance è disciplina olimpica

Da decisione ufficializzata dal Comitato Internazionale: a Parigi 2024 la prima medaglia
La breakdance è disciplina olimpica

La breakdance è stata ufficialmente inserita nel novero di discipline olimpiche: a renderlo ufficiale è stato il Comitato Olimpico Internazionale, che ha programmato la prima competizione per i Giochi di Parigi nel 2024. La forma di danza nata a New York all’inizio degli anni Settanta contestualmente ai primi vagiti del rap non sarà l’unica nuova specialità alle Olimpiadi che saranno ospitate dalla capitale francese: la specialità - che fu sottoposta per la prima volta al Comitato Olimpico in occasione delle Olimpiadi della Gioventù del 2018 a Buenos Aires, in Argentina - affiancherà, tra le nuove discipline, anche l’arrampicata sportiva e il basket tre contro tre.

Tracciare una storia certa dei b-boy o b-girl - questo il nome dato a chi pratica la breakdance - è molto difficile, essendo le tappe di questa forma d’arte state tramandate quasi solo oralmente: dopo le prima manifestazioni ai bloc party nei quartieri a maggioranza latina e afroamericana animati dai sound system di Kool Herc (nella foto), la danza si affermò a livello mainstream contemporaneamente all’esplosione della prima ondata old-school rappresentata da rapper come - tra gli altri - KRS-One e Run-D.M.C.. In Italia la breakdance fiorisce nei centri sociali di Roma e Bologna nella prima metà degli anni Ottanta, per poi affermarsi presso il pubblico all’inizio dei Novanta: tra gli esponenti nostri connazionali più rappresentativi della disciplina c’è stato Massimo Colonna, ballerino meglio conosciuto con il nome d’arte di Crash Kid, che nel 1995 vinse - insieme alla crew italo-francese dei The Family, il Battle of the Year, la competizione più prestigiosa al mondo dedicata alla breakdance in programma annualmente ad Hannover, in Germania. Colonna, che aprì la strada a numerosi altri b-boy e b-girl, venne a mancare nel 1997 all’età di appena ventisei anni.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.